Bancoposta per pagamenti e prelievi all’ estero

Le carte di debito del Bancoposta, o carte di debito Postepay, rilasciate ai correntisti del conto corrente postale sono associate anche al circuito internazionale Mastercard si possono usare non solo in Italia ma anche all’estero. Ma ti consiglio prima di partire di controllare se la tu carta è abilitata per i pagamenti nel paese dove stai per andare.

Puoi farlo da app Bancoposta se ci sono delle limitazioni e dal sito Poste.it. Sempre prima di partire ti consigli di controllare la data di scadenza della tua carta e che funzioni correttamente.

Funziona come una normale carta bancomat, è associata al conto corrente postale e ogni volta che la usi in euro o altra valuta, la somma viene immediatamente addebitata sul conto corrente postale.

si può usare nei negozi convenzionati con il circuito Mastercard per pagare gli acquisti. Proprio come si farebbe con il bancomat, o la carta di credito. Attenzione anche ai limiti di spesa giornaaieri e mensili e di prelievo giornalieri. Limiti che puoi controllare nelle condizioni economiche della tua carta.

Come prelevare con Bancoposta all’estero


Possono essere usate tranquillamente anche presso gli ATM bancari convenzionati con Mastercard per effettuare il prelievo. Ma ricorda che dovrai cercare un ATM che accetta carta di debito Mastercard. E che queste operazioni hanno un costo, quindi controlla quali sono le commissioni applicate prima di usare la carta all’estero. Attenzione anche ai limiti di spesa e di prelievo giornalieri.

Commissione Bancoposta per utilizzo all’estero estero:

Ho accennato in precedenza che ci sono dei costi per l’utilizzo delle carte di debito postali all’0estero che cambiano se la transazione è in euro o altra valuta. Le condizioni le puoi trovare, come ho fatto io, nel prospetto informativo del tuo conto. Ed Ecco quanto costa:

  • Se paghi in valuta euro non ci sono costi aggiuntivi
  • se paghi in valuta diversa dall’euro si paga la commissione per operazione in valuta diversa dall’euro dell’1,30%.
  • il prelievo in euro costa €1,75
  • I prelievi in valuta diversa dall’euro oltre al tasso di cambio si paga la commissione per operazione in valuta diversa dall’euro di €2,58 + 1,30% per operazione in valuta diversa dall’euro.

Bancoposta all’estero non funziona?

Ho già scritto che all’estero funziona, ho usato in passato questa carta fuori dall’Italia e non ho avuto problemi, ma ti consiglio di prendere delle precauzioni prima di partire. Ad esempio:

  • Controlla che la tua carta di default non sia disattiva per l’utilizzo all’estero.
  • Controlla che la tua carta non sia smagnetizzata o rovinata.
  • Controlla la data di scadenza.
  • Ricorda che potrebbero esserci problemi quando in Italia e notte e gli uffici postali sono chiusi. In alcune ore della notte italiana il Bancoposta esegue delle operazioni di manutenzione dei sistemi e le carte potrebbero subire un blocco temporaneo.
  • Fai attenzione ai limiti di psesa e di prelievo.
  • Ricorda che puoi usarla in ATM e pos convenzionati con Mastercard.

Ciao, sono Davide, l’autore di questo articolo e del sito. Questa volta sono io a chiedere aiuto ai miei lettori. Se hai letto l’articolo e vuoi lasciare un feedback, una critica o una breve recensione, mi farebbe molto piacere. Ad esempio, mi piacerebbe sapere se l’articolo era leggibile, se ha risposto ai tuoi dubbi o se avevi altre domande. Puoi farlo inviandomi un’email a monetadiplastica@gmail.com oppure lasciando un commento qui sotto. Il tuo feedback non sarà pubblicato, ma sarà letto privatamente da me.

Lascia un commento