Postepay Evolution quando si paga l’imposta di bollo

Molti non lo sapevano e se ne sono accorti in questi giorni quando tra i movimenti della Postepay Evolution è comparso uno strano addebito di due euro. E nella discrezioni c’è scritto Addebito Imposta di Bollo.Purtroppo non si tratta di un errore .
Ma i più attenti, tutti quelli che prima di richiedere la Postepay Evolution all’ufficio postale si sono scaricati il prospetto informativo sul sito Poste.it, e lo hanno letto attentamente. Hanno sicuramente notato tra le condizioni economiche che sulla Postepay Evolution si paga l’imposta di bollo .

La Postepay Evolution è l’unica carta prepagata di Poste Italiane dove sul rendiconto di fine periodo si paga l’imposta. Ed è una delle poche carte prepagate ricaricabili con Iban dove viene applicata . Fortunatamente l’imposta è annuale e quindi si paga una sola volta.

imposta di bollo postepay evolution

Quando si paga l’imposta di bollo e perchè.

L’imposta di bollo sulla Postepay Evolution si applica al rendiconto periodico che viene fatto una volta all’anno, e se la giacenza di fine periodo è superiore a 77,40 l’imposta è dovuta.
Purtroppo l’imposta devono pagarla anche chi ha richiesto la carta una settimana prima della fine dell’anno è ha caricato la carta per un importo superiore alla giacenza di fine periodo. Si paga nel mese di gennaio.

Si paga l’imposta di bollo sulle carte prepagate e sulle carte conto?

Cos’è l’imposta di bollo sul rendiconto, e quando si paga, è una tassa che paghi sul rendiconto annuale, cioè l’estratto conto della tua carta prepagata, o del conto corrente.

Da qualche tempo alcuni emittenti hanno iniziato a far pagare questa imposta di bollo anche sulle carte prepagate e carte conto, non importa che l’estratto conto sia cartaceo o disponibile online.
In pratica è simile all’imposta di bollo che si paga sull’estratto conto del conto corrente.
Solo che rispetto al conto corrente è molto più bassa, infatti l’imposta annuale del conto corrente è di €34,20, quella sulle carte prepagate con o senza Iban è di euro due. PEr il conto corrente se la giacenza media annua è inferiore a 5mila euro non si paga l’imposta.
Ad esempio sulla carta Paypal, la Lottomaticard, si paga l’imposta di bollo di euro 2 se i movimenti annuali superano i 77,47 euro. Non si paga sul conto Paypal.

Quando si paga l’imposta di bollo sulle carte prepagate.

Di solito sulle carte prepagate questo balzello è annuale, quindi si paga una volta all’anno generalmente alla fine dell’anno.
Per sapere se anche l’emittente della tua carta prepagataImposta di bollo su carte prepagate con o senza Iban ti fa pagare questa imposta, basta controllare sul prospetto informativo tra le condizioni economiche della carta prepagata.

Perchè le banche e Poste fanno pagare l’imposta di bollo.

Il bollo deve essere versato all’Agenzia delle Entrate, alcune banche si fanno carico di questo costo.
Altre hanno deciso di recuperarlo addebitandolo al titolare della carta prepagata. Ma è bene ricordare che si paga solo se i movimenti annuali superano l’importo di €77,47.