Codice sicurezza(cvv) della Postepay dove si trova

Il CVV (Card Verification Value) o CVV2 della Postepay è un numero di sicurezza a tre cifre situato sul retro della carta. Lo troverai stampato vicino allo spazio bianco dove si deve mettere la firma. Quindi gira la carta e troverai il cvv o cvv2.

Per la versione Digital, senza supporto fisico, si trova nell’app Postepay è asteriscato per visualizzarlo basta inserire la password. Mentre se richiedi la carta fisica, scomparirà dall’app, ma lo troverai stampato sul retro della Postepay Evolution che ti arriverà a casa. Mentre non è visibile da app nè per la Postepay Evolution, nè per la Postepa Standard.

A cosa serve e quando va usato? Viene utilizzato durante le transazioni online o per effettuare pagamenti telefonici dove la carta di pagamento non è fisicamente presente.

Quando si effettua un pagamento su un sito web o tramite telefono, viene richiesto di inserire il numero della carta di pagamento, la data di scadenza e il CVV per confermare l’identità del titolare della carta e garantire che il pagamento sia autorizzato dal legittimo possessore della carta.

Non condividerlo con nessuno, in modo da proteggere la tua carta e prevenire l’uso non autorizzato. Ad esempio, se ricevi una email, messaggi di testo o telefonate apparentemente provenienti da Poste Italiane o altri istituti finanziari, che ti chiedono di fornire il CVV per motivi di sicurezza o di verifica dell’account. Devi sapere che le istituzioni finanziarie legittime come Poste Italiane non ti chiederanno mai attraverso questi mezzi di comunicazione il codice di sicurezza.

Questa truffa si chiama phishing i truffatori cercano di ottenere informazioni sensibili, come password, dati finanziari o il CVV. Per proteggersi dal phishing, devi prestare attenzione a queste comunicazioni sospette e non fornire mai il CVV o altre informazioni sensibili in risposta a tali richieste.

Come recuperare o ottenere un duplicato del codice di sicurezza se viene smarrito o diventa illeggibile.

Il cvv è stampato a inchiostro quindi è facile che nel tempo si cancelli o diventi illeggibile.
In caso si fosse cancellato, quindi non è più leggibile, potrai continuare a utilizzare tranquillamente la Postepay per prelevare da ATM, e pagare nei negozi. Mentre per gli acquisti online questo potrebbe essere un problema, perchè senza non puoi autorizzare il pagamento su molti siti internet.

Purtroppo non c’è modo per avere un duplicato, perchè viene generato elettronicamente in modo casuale e associato alla tua Postepay durante il processo di produzione della carta. Per le Postepay con supporto fisico non lo trovi nemmeno online e da app. L’unica soluzione è chiedere una nuova carta.

Se invece stai pensando di cancellarlo per motivi di sicurezza non farlo perchè non potrai risalire in nessun modo al cvv.

Il motivo per cui non è possibile calcolarlo, questo vale per qualsiasi altra carta di credito o di debito, è perché questo numero viene generato in modo casuale e univoco per ogni carta, e non è possibile ricavarlo a partire da altre informazioni sulla carta, come il numero della carta, la data di scadenza o il nome del titolare.

Ciao, sono Davide, l’autore di questo articolo e del sito. Questa volta sono io a chiedere aiuto ai miei lettori. Se hai letto l’articolo e vuoi lasciare un feedback, una critica o una breve recensione, mi farebbe molto piacere. Ad esempio, mi piacerebbe sapere se l’articolo era leggibile, se ha risposto ai tuoi dubbi o se avevi altre domande. Puoi farlo inviandomi un’email a monetadiplastica@gmail.com oppure lasciando un commento qui sotto. Il tuo feedback non sarà pubblicato, ma sarà letto privatamente da me.