Come rinominare un libretto postale?

Hai sbagliato l’intestazione del libretto postale? Ad esempio hai aperto un libretto postale nominativo e volevi inserire più persone. Oppure hai aperto il libretto con un’altra persona e vuoi avere un libretto tutto tuo?

Potrebbe essere vantaggioso avere un libretto postale congiunto insieme a un parente come moglie, marito, figlia o figlio, soprattutto se non siamo in grado di recarci di persona all’ufficio postale per prelevare o per altri motivi. Purtroppo, se il libretto postale è già stato aperto a tuo nome, non è possibile aggiungere un cointestatario . La soluzione consiste nel chiudere il libretto postale esistente e aprirne uno nuovo con la giusta intestazione.

Ma ricorda che, un libretto postale cointestato significa che il deposito è di proprietà congiunta dei cointestatari. I soldi depositati nel libretto postale cointestato appartengono quindi a entrambi i titolari in parti uguali, a meno che non sia stato stabilito diversamente tra di loro. Entrambi hanno il diritto di prelevare fondi dal libretto e di utilizzarli a loro discrezione, indipendentemente da chi ha effettuato il deposito iniziale o da chi ha effettuato successivi versamenti.

Libretto postale cointestato: come togliere un intestatario.

Caso diverso potrebbe essere: si apre un libretto postale insieme a un’altra persona, ma si desidera che il libretto abbia un solo intestatario. Ad esempio, in caso di separazione, divorzio, o altri motivi, marito e moglie potrebbero voler avere un libretto con un solo nome.

Simile alla cointestazione, la rimozione di un cointestatario richiede la chiusura del libretto esistente e l’apertura di uno nuovo.

La richiesta di chiusura può essere effettuata anche da uno solo dei titolari del libretto. Basta andare all’ufficio postale con carta di identità, codice fiscale e libretto da chiude. In questo caso, è necessario comunicare all’altro cointestatario la propria intenzione di chiudere il libretto.

Delegare altra persona a operare sul libretto postale.

Se per motivi di salute o altri impedimenti non puoi recarti all’ufficio postale, potresti considerare di delegare un’altra persona per le operazioni sul tuo libretto postale. Questo richiede una procedura formale, con la compilazione e presentazione di documentazione specifica presso l’ufficio postale.
Ma attenzione non basta una semplice delega scritta su un foglio e firmata, serve un’apposita documentazione che si dovrà compilare, firmare e presentare all’ufficio postale di radicamento dove è stato aperto il libretto.

Ciao, sono Davide, l’autore di questo articolo e del sito. Questa volta sono io a chiedere aiuto ai miei lettori. Se hai letto l’articolo e vuoi lasciare un feedback, una critica o una breve recensione, mi farebbe molto piacere. Ad esempio, mi piacerebbe sapere se l’articolo era leggibile, se ha risposto ai tuoi dubbi o se avevi altre domande. Puoi farlo inviandomi un’email a monetadiplastica@gmail.com oppure lasciando un commento qui sotto. Il tuo feedback non sarà pubblicato, ma sarà letto privatamente da me.

Lascia un commento