Stipendio su carta prepagata non mia

Non puoi usare la carta prepagata con iban intestata a terzi, come al coniuge, a un parente per farti accreditare lo stipendio.
Perchè la carta prepagata è nominativa, e può essere intestata a una sola persona l’unica autorizzata ad usare la carta.
E naturalmente non può ricevere un bonifico o stipendio che non sia intestato al titolare della carta.
Anche se si tratta di un semplice bonifico non può essere fatto.
Le carte conto, ovvero le carte prepagate con iban, possono richiederle tutti, cioè lavoratori, disoccupati, studenti, e tutte le persone che non hanno reddito. Anche chi in passato ha avuto problemi finanziari.
Si possono richiedere anche senza conto corrente, quindi se non ne hai uno e vuoi richiedere una di queste carte non devi preoccuparti.

Oggi, si possono trovare molti istituti di credito che e mettono questi tipi di carte,la scelta è davvero ampia, perchè complicarsi la vita nel prendere decisioni assurde su come farsi accreditare lo stipendio su una carta di terzi, quando si può richiederne una.
Bastano carta di identità e codice fiscale. Se vuoi saperne di più su queste prepagate con iban puoi leggere cosa sono le carte conto.

Leggi Anche: Stipendio su conto corrente non mio.

Accreditare stipendio su Paypal.

Su Paypal è possibile accreditare lo stipendio?
Sulla carta prepagata Paypal si, a patto che sia stata evoluta, solo con l’evoluzione si può associare l’Iban, indispensabile per l’accredito dello stipendio.

Per quanto riguarda il conto Paypal non è possibile, non perchè sia vietato per legge.
Ma impossibile per motivi di contabilità e tecnici.
Il datore di lavoro dovrebbe essere a sua volta titolare di un conto Paypal.
Perchè sul conto Paypal si possono ricevere bonifici effettuati da conto corrente bancario, o postale, intestati al titolare del conto Paypal.
I pagamenti può riceverli solo se effettuati da altri conti Paypal.