Si può versare l’assegno bancario alla Posta?

Come versare assegno bancario su conto corrente postale?
Sei titolare di un conto corrente postale e ti hanno dato un assegno bancario, per incassarlo non devi andare in banca, oppure aprire un conto corrente bancario se non lo hai solo per incassare l’assegno. Puoi versarlo sul tuo conto postale Bancoposta.
Chiaramente un assegno bancario all’ufficio postale non può essere incassato senza prima essere stato versato sul conto corrente.
I tempi di accredito dell’assegno su conto corrente postale è di quattro giorni lavorativi, dopo la data di accredito. Attenzione che se l’assegno è stato versato il sabato, gli uffici postali sono aperti le banche sono chiuse, quindi il sabato per le banche non è un giorno bancabile, il conteggio parte da lunedì.

Quando si può incassare un assegno in contanti in Posta?
Solo gli assegni postali ordinari emessi dallo stesso ufficio postale di radicamento del conto, oppure assegno postale vidimato, possono essere pagati in contanti.
Ma anche assegni di bonifico domiciliato.

Si può versare un assegno postale su Bancoposta?
Certamente, sarebbe un controsenso avere la possibilità di versare assegni emessi da banche, e non poter versare assegni postali. Ti basterà andare all’ufficio di radicamento, dove hai aperto il conto Bancoposta e chiedere di versare l’assegno postale sul tuo conto Bancoposta. Ma come si fa? Vai all’ufficio postale e chiedi di versare l’assegno, compili il modulo, con i dati richiesti. Oppure puoi incassarlo in contanti. Adesso parliamo di un’altra tipologia di assegno, l’assegno postale vidimato.

Come versare o incassare assegno postale vidimato.

Se per un pagamento hai ricevuto un assegno postale vidimato, se è la prima volta che ricevi questo tipo di assegno devi sapere che puoi versarlo su conto corrente bancario, oppure postale. Ma puoi anche incassarlo a vista all’ufficio postale anche senza essere titolare di un conto corrente postale. Perchè questo tipo di assegni possono essere incassati immediatamente, senza prima essere versati sul conto corrente.
Gli assegni vidimati postali possono essere incassati in qualsiasi ufficio postale.
Ma cos’è assegno postale vidimato?
Sono degli assegni che possono emettere i titolari di un conto corrente postale, vidimato da Poste Italiane perché comprova l’acquisizione dei fondi. In pratica Poste Itlaiane addebita l’importo dell’assegno prima che sia emesso.
Hai tempo due mesi per incassare l’assegno vidimato a vista, oppure versarlo su conto corrente bancario o postale.
Cosa succede dopo la data di scadenza?
Che non può essere nè incassato, né versato, dovrai richiedere un nuovo assegno vidimato a chi lo ha emesso.

Giorni di valuta assegno versato alle poste.

Versato l’assegno trovai attendere prima che il denaro sia accreditato, i giorni di vlauta cambiano in base al tipo di assegno versato se bancario postale ordinario, postale vidimato, assegno circolare.
1) Se versi l’assegno bancario servono 4 giorni lavorativi, dopo la data di versamento. Attenzione se lo versi il sabato il calcolo parte da lunedì, in quanto sabato non è bancabile.
2) Mentre i giorni di valuta dell’assegno postale ordinario sono 4 giorni lavorativi dopo la data di versamento.
3) Per l’assegno postale vidimato il giorno di valuta è lo stesso di versamento.
4) Per l’assegno circolare servono 4 giorni di valuta, dopo òa data di versamento.

Conclusione.
L’assegno bancario in Posta può essere versato su conti correnti postali,dove possono essere accreditate tutte le tipologie di assegni i tempi di accredito dell’assegno bancario o postale su conto corrente Bancoposta è di quattro giorni lavorativi.
Altra cosa molto importante, ricorda che non puoi versare un assegno postdatato.