Quanti tipi di carte prepagate esistono?

Esistono due tipi di carte prepagate, la più utilizzata è la ricaricabile si chiama così perché non è agganciata la conto conto corrente. Per usarla si deve versare sulla carta il denaro che poi si dovrà utilizzare per i pagamenti. Esaurito il credito puoi riutilizzarla basta fare una nuova ricarica.

Pubblicità

Il secondo tipo di carta prepagata è usa e getta esaurito il credito non è più utilizzabile, come ad esempio le carte prepagate rilasciate dai supermercati Esselunga, oppure che le aziende regalano ai clienti, o le carte prepagate di Amazon.

Quante prepagate esistono?

Non è difficile trovare una carta prepagata perché sono decine le società che emettono questo strumento di pagamento.
Le più utilizzate sono le carte emesse dalle Poste, dalla Lottomatica, ma si difendono bene anche quelle emesse dalle banche come Intesa-SanPaolo e Unicredit, o Hype di Banca Sella.

Qual è la carta prepagata migliore?

Dipende da cosa cerchi da una prepagata, cioè quali servizi ti servono. Hai bisogno di una prepagata con Iban, o ti basta una semplice prepagata senza Iban?
Oppure hai bisogno di una carta prepagata con plafond alto o è sufficiente un plafond di €1500? Solo rispondendo a queste domanda riuscirai a trovare la carte prepagate migliore.
Dopo che hai selezionato le prepagate de fare attenzione ai costi, perché le carte di pagamento non sono gratuite. Ci sono delle commissioni per prelevare e ricaricare, per fare i bonifici, spesso si paga un canone mensile o annuo.

A cosa serve una carta prepagata?

E’ una carta di pagamento diversa dalla carta di debito o dalla carta di credito. Serve per pagare nei negozi senza usare il contante. Oppure per pagare su internet con un livello di sicurezza leggermente maggiore rispetto alla carta di debito o carta di credito, Perchè in caso di furto o clonazione si perde solo il denaro caricato sulla carta.

Pubblicità