Prestito Postepay non tutti riescono a ottenere il prestito

Cos’è il prestito Postepay senza busta paga, chi può richiederlo?
Ed è vero che non serve la busta paga?
Prestito Postepay o mini prestito Bancoposta, è un mini prestito che si può richiedere negli uffici postali.
Mini perché il finanziamento è di piccoli importi, si va da un minimo di mille euro, a un importo massimo di tremila euro.
Possono richiederlo tutti i maggiorenni di età compresa tra i 18 e 70 anni, titolari della Postepay Evolution.
Il prestito Postepay anche se lo richiedi all’ufficio postale non viene concesso dal Bancoposta, ma da una finanziaria. Prima di richiederlo consulta il prospetto informativo e guarda quanto ti costa il finanziamento.

Chi può richiedere il mini prestito Postepay o Bancoposta.

Possono richiederlo tutti i titolari maggiorenni della Postepay Postepay Evolution. Si tratta di un piccolo prestito, o micro credito, che viene caricato sulla Postepay Evolution e si può rimborsare con accredito sul conto corrente postale, o sulla Postepay Evoltion . Gli importi che si possono richiedere vanno da €1000, a un massimo di 3mila euro, rimborsabile in 22 mesi.Con rate fisse da €50, €100,€150. Con TAEG massimo del 13,23%.

Perché non tutti riescono ad ottenere il mini prestito Bancoposta, che possono richiedere i titolari della Postepay Evolution?
Si dice che sia un mini prestito facile e veloce da richiedere. In poco tempo si ottiene il prestito, e alla presentazione della domanda tra i documenti necessari per la richiesta non serve nemmeno la busta paga.

Prestito BancoPosta rifiutato.

Eppure su internet si legge di persone deluse che hanno fatto domanda per ottenere il prestito e si sono visti rifiutare il prestito. Ma se non serve la busta paga perchè non è così facile ottenerlo? Semplice, perchè Specialcash Postepay, oggi mini prestito BancoPosta è un prodotto realizzato tra Poste Italiane che colloca il prestito e Compass che si occupa di erogare il prestito.
La domanda va fatta all’ufficio postale abilitato, non tutti gli uffici postale collocano Specialcash Postepay ma solo quelli più grandi.
Ma poi è la Compass che, dopo un’attenta verifica, decide se il richiedente ha i requisiti necessari per ottenere il prestito.
Non serve la busta paga, ma si deve dimostrare di avere un reddito, e di essere capaci di rimborsare le rate del prestito. Insomma la parola definitiva alla concessione del prestito la metta la finanziaria che vi da i soldini.
Se avete altri prestiti in corso difficilmente otterrete anche Mini Prestito Bancoposta.
Se ad esempio percepisci la disoccupazione Naspi e non hai altre entrate difficilmente di concederanno il prestito.

I prestiti che si possono richiedere all’ufficio postale.

Poste Italiane non fa prestiti, fidi o mutui, li colloca , significa che si appoggia a società esterne per offrire alla propria clientela finanziamenti. E questo forse è un bene perché non usa i soldi depositati sul BancoPosta da parte di milioni di clienti titolare dei conti correnti postali, per fare finanziamenti come credito al consumo e alle imprese. E in questo momento è un bene.

I requisiti per ottenere il prestito sulla Postepay Evoltuion.

I requisiti per ottenere mini prestito Bancoposta cono essere titolari della Postepay Evolution, avere una età compresa tra i 18 e 70 anni. I documenti da presentare sono documento di identità, tessera sanitaria, documento attestante il reddito. Documentazione attestante che si lavora da almeno 12 mesi continuativi presso lo stesso datore di lavoro. La finanziaria che eroga il finanziamento potrà chiedere documenti aggiuntivi.

Come sapere se hanno accettato la richiesta il prestito Postpay evolution.

Troverai addebitata sulla Postepay Evolution la somma richiesta.

Opinione e convenienza mini prestito.

Questo tipo di prestiti di piccolo importo, non solo quelli che si possono richiedere all’ufficio postale, ma anche presso le finanziarie, sono conosciuti come prestiti senza busta paga, sono più facili da ottenere perchè vengono richieste minori garanzie. Ma hanno lo svantaggio di essere poco convenienti rispetto ad altri tipi di prestiti.
Quindi valutate bene prima di chiedere questo tipo di finanziamenti sia i costi, ma soprattutto il TAEG, il tasso effettivo che si andrà a pagare.

Conclusione:
Ricorda che senza busta non significa che il prestito viene concesso anche senza avere uno stipendio o un reddito dimostrabile.
Il tasso di interesse applicato a questa tipologia di finanziamenti non è conveniente.
Quando richiedi il prestito la società che concede il finanziamento fa una serie di controlli, compreso quello del reddito, per capire se il richiedente è in grado di rimborsare il prestito.