Preautorizzazione rifornimento carburante con carta Bancomat o di credito

Cos’è la preautorizzazione per rifornimento carburante quando paghi con Bancomat, carta di credito, o carta prepgata?

Ti è mai capitato di fare rifornimento carburante pagare con carta di credito o carta i debito, carta prepagata, e di vedere congelato un importo maggiore rispetto al prezzo pagato per il rifornimento carburante?
Il distributore ti rilascia lo scontrino con l’importo corretto ma poi sulla carta viene addebitata una cifra superiore e di molto rispetto al costo per il carburante.
Ad esempio hai speso per il rifornimento solo €20 ma ti hanno addebitato €101?
Bene, anzi male, si tratta di una preautorizzazione per rifornimento viene prenotato un importo maggiore rispetto a quello pagato.

Di solito questo può avvenire quando fai rifornimento alla notte, oppure nei distributori di benzina del supermercato, sicuramente in modalità self-service.
Succede sia con le carte di credito, che con bancomat e carte prepagate

Solo che con le carte di credito il denaro congelato viene diciamo così scongelato in breve tempo.
Mentre con al carta di debito o carta prepagata servono circa venti giorni lavorativi.
Non è un fenomeno tutto italiano anche in altre nazioni succede.

Leggi Anche: Preautorizzazione carta prepagata booking.

La preautorizzazione per rifornimento carburante quando si paga con carta Bancomat o carta di credito, ma anche carta prepagata è un bel problema. Perché il denaro congelato, anche se non vien trasferito sul conto del distributore di benzina, non può essere utilizzato fino a quando non termina il blocco temporaneo, che può durare anche venti giorni lavorativi. Così riduce di molto il plafond della carta di credito.
E se sulla carta prepagata c’è solo il denaro congelato non può essere utilizzata.

Ma di chi è la colpa del distributore, della banca o del circuito della carta?
Sembra che la preautorzzazione non viene applicata dalla banca ma dal circuito della carta.

Conclusione.

Se fai rifornimento carburante in modalità self-service e paghi le carte di pagamento può succedere che ti addebitato, o meglio prenotato, un importo maggiore rispetto al costo del rifornimento carburante, di solito l’importo massimo erogabile.
La somma prenota rimane congelata per un certo periodo di tempo.
Di solito il blocco temporaneo può durare venti giorni lavorativi .