Paypal non riesco ad associare la carta al conto

A volte può capitare che quando si associa la carta prepagata al conto Paypal, l’operazione non vada a buon fine.
Praticamente non si riesce a collegare la carta al conto e viene visualizzato il seguente messaggio di errore:

“Questa carta di credito è stata rifiutata dalla banca che l’ha emessa. Per informazioni dettagliate sui motivi del rifiuto della carta, contatta l’Assistenza clienti della società emittente”.

Questo si verifica quando il saldo della carta prepagata è uguale a €0, oppure è inferiore al denaro che Paypal preleva per la verifica della carta prepagata.
Quando si associa al conto Paypal la carta prepagata ,   bancomat internazionale o carta di credito  viene scalato dal saldo della carta una cifra pari €1,50.
Denaro che sarà trasferito sul conto Paypal al termine della procedura di verifica.
Oltre a questa somma Paypal addebita una somma aggiuntiva pari a $1 come ulteriore verifica.
Denaro che questa volta non sarà trasferito sul conto Paypal, ma sarà semplicemente scalato dal saldo della carta. Dopo qualche giorno troverai l’operazione tra i movimenti della carta .

Un altro messaggio di errore potrebbe essere il seguente:

Spiacenti, non è possibile collegare questa carta ad altri conti Paypal. collega un’altra carta.
Questo errore si verifica se stai cercando di collegare una carta prepagata associata a un altro conto Paypal. O che era stata utilizzata precedentemente.

Quando si associa la carta al conto Paypal è meglio controllare che il saldo sia superiore a € 2,50, altrimenti la procedura non sarà completata .
Infatti, se sulla carta non ci sono soldi non viene associata al conto Paypal e restituisce il messaggio di errore.
Per collegare la Postepay al conto Paypal deve essere carica e non con saldo zero.
Se si associa una carta utilizzata su un altro conto, oppure utilizzata in precedenza, il sistema restituisce un messaggio di errore e non completa la procedura di verifica..

Perchè quando associ la carta prepagata Paypal deve essere carica?

Perché per verificare la validità e l’autenticità della tua carta, Paypal effettua un prelievo dal saldo della carta di €1,50 che trasferirà sul conto Paypal. E come ulteriore verifica, di validità della   procederà all’addebito di un importo pari a un dollaro che sarà restituito entro 20 giorni lavorativi sul saldo della carta.
Ma questa volta non trasferirà il denaro sul conto Paypal, ma rimarrà congelato sulla tua carta per circa venti giorni, passato questo tempo ritornerà di nuovo nel saldo disponibile.
Per questo se il saldo è negativo, non puoi associare la carta prepagata a Paypal, il sistema ti restituisce un messaggio di errore tipo:

Si è verificato un errore con questa carta. Prova a collegare un’altra carta o contatta la società emittente della carta“.

Quanto lasciare sulla carta prepagata?

Perchè la procedura vada a buon fine puoi lasciare sulla tua carta prepagata anche solo tre euro.

Carta prepagata già usata.

Cosa succede se collego una  carta prepagata collegata a un altro conto Paypal?
Questo messaggio di errore compare anche se cerchi di associare una carta prepagata già collegata a un conto Paypal.
Se la tua carta risulta già essere collegata a un conto Paypal non puoi associarla a un nuovo conto.

Titolare della carta prepagata e del conto Paypal devono coincidere.

La carta deve essere intestata alla stessa persona del conto Paypal. Non si può usare quella di un genitore o di un parente. Alcune volte il genitore pensa che sia possibile utilizzare quella del figlio per evitare di farne una nuova. E i figli pensano che si può usare quella del proprio genitore.

Collegare Bancomat a Paypal.

Puoi associare la carta Bancomat solo se è una carta di debito che appartiene a un circuito di pagamento internazionale. Ad esempio le carte di debito Mastercard si possono collegare senza problemi al conto Paypal. A meno che la vostra banca non ha disabilitato i pagamenti online. Ma ormai tutte le carte di debito Mastercard si possono utilizzare online. Non vanno bene le crta del circuito PagoBancomat.