I conti correnti sono garantiti dallo Stato?

I conti correnti bancari non sono garantiti dallo Stato.
Ma quali garanzie ci sono sul conto corrente?
Per i conti correnti bancari dei privati, delle aziende, liberi professionisti, esiste il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, a questo fondo aderiscono obbligatoriamente tutte le banche che operano sul territorio italiano. Solo il Bancoposta non aderisce a questo fondo e le banche del credito cooperativo che hanno un loro fondo.

Garanzie conti correnti bancari.

Il Fondo interbancario garantisce ogni conto corrente fino a 100mila euro.
Cosa significa?
Facciamo un esempio, in caso di fallimento di una banca i depositi dei correntisti sono coperti fino a 100mila  dal Fondo Interbancario.
Se hai più soldi sul conto corrente cosa succede alla somma di denaro superiore a 100mila euro? La somma eccedente rientra nelle passività della banca.
Per il recupero dipende da come sarà salvata la banca in difficoltà.

Leggi Anche:Cosa succede al conto corrente se la banca fallisce?

Anche i conti correnti delle banche del credito cooperativo sono garantiti dal Fondo interbancario?
No, ma per le banche del Credito Cooperativo esiste il Fgd, Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo, anche per questi conti la garanzia è di 100mila euro.

Quali sono le banche che aderiscono al Fondo Interbancario di tutela dei depositi?

Aderiscono al fondo tutte le banche che operano sul territorio italiano, anche le banche online.
Tranne il Bancoposta che ha un altro tipo di garanzie sui depositi.

Quali garanzie per i correntisti?

Grazie al fondo ogni conto corrente è garantito fino a 100mila euro, la garanzia sale a 200mila euro se il conto corrente è cointestato. Ma se hai più conti correnti nella stessa banca la garanzia sarà solo di 100mila euro. Mentre se hai conti correnti in diverse banche la garanzia sarà di 100mila euro per ogni conto.
Per questo è importante non mettere tutti i soldi su un solo conto corrente ma dividerli su più banche.
E non tenere più di 100mila euro su ogni conto corrente.

Fondo Interbancario di tutela dei depositi come funziona.

Il Fondo Interbancario è un fondo di diritto privato sono coperti dal fondo conti correnti, conti deposito, certificati di deposito, libretti di risparmio bancario, assegni circolari.
Il fondo Interbancario di tutela dei depositi interviene in caso di liquidazione coatta amministrativa della banca.
I tempi di rimborso sono di 7 giorni lavorativi.
La dotazione del fondo è di circa 2miliardi di euro.