E’ giusto regalare denaro ai figli?

Se volete che i vostri figli un giorno siano economicamente indipendenti evitate di regalargli soldi.
Fate in modo che le somme di denaro che gli volete donare se li guadagnano, per capire il valore dei soldi.
E’ provato che più soldi i genitori regalano a figli,sia da piccoli, che una volta diventati adulti, più spendono in consumi. Non mettono nulla da parte, anche se i loro genitori sono dei saggi risparmiatori. Purtroppo la società di oggi è iperconsumistica, è questo il modello che televisioni, giornali, internet inculcano nei giovani di oggi.
Oppure se volete regalare soldi ai vostri figli fatelo ma insegnate loro a gestirli.

Partite dall’ABC della finanza

.
Insegnategli le basi del’economia, allenateli a crescere senza sperperare denaro.
Se ad esempio il pediatra o dottore vi dice che vostro figlia/o ha bisogno di fare movimento voi seguite il consiglio e cercate di spronarlo per fargli fare qualche sport. Non gli piace lo sport bene, anzi male, fate con lui un percorso giornaliero, per incominciare bastano 20 minuti al giorno di camminata.

Se ha bisogno di perdere peso lo seguirete passo dopo passo nella sua dieta, in modo da aiutarlo a perdere peso.
Se a scuola in qualche materia non va bene, non andate dal professore per raccomandarlo. Non lo fate vero?
Un genitore deve trovare il modo di invogliarlo a impegnarsi di più, in modo da migliorare i voti.
Insomma dategli in mano la canna da pesca e insegnate loro a utilizzarla, e non dategli il pesce.
Fateli diventare pescatori di opportunità.

Così dovete fare se decidete di regalare denaro ai vostri figli, visto che siamo in una società iperconusmistica, che insegna fino dalla tenera età che se non hai l’ultimo modello di smartphone, o l’abito firmato non sei nessuno. Si deve insegnare ai figli a diventare dei saggi consumatori.
Per farlo si deve seguire una rigorosa dieta per evitare di acquistare cose inutili.
Non dico che con questo metodo diventerà milionario, ma un giorno vi ringrazierà per gli insegnamenti che gli avete dato. Questo è il compito di un genitore seguire passo dopo passo il proprio figlio.