Credito revolving cos’è come si usa

Il credito revolving, o credito rotativo, è un tipo di finanziamento simile al fido. Come funziona?Adesso provo a spiegartelo .
Viene messa a disposizione del cliente una somma di denaro che può spendere e rimborsare a rate mensili.  Il rimborso delle rate reintegra il credito.
Il credito revoving più utilizzato è quello associato a una carta di credito che consente di spendere il plafond mensile e di essere rimborsato a rate.

Per la richiesta di questo tipo di credito si deve avere un età compresa tra 18 e 70 anni essere residenti in Italia.
Le carte di credito revolving vengono rilasciate dalle finanziarie, ma anche dalle banche.
Per il rilascio è necessario presentare la busta paga se si è lavoratori dipendenti.
L’Unico per artigiani, commercianti,liberi professionisti ecc..
Mentre per i pensionati è richiesto il cedolino.

Le carte di credito revolving sono comode perché permettono di rimborsare quanto speso a rate mensile dilazionando nel tempo il pagamento.
Ma di solito questa tipologia di credito è poco conveniente.
Perché i tassi applicati al finanziamento sono alti, superano quelli applicati ai prestiti.

Leggi Anche

Addebito carta di credito revolving.

Abbinato a una carta di credito il fido può essere speso in qualsiasi negozio, oppure su internet. In unica soluzione, o più volte fino al raggiungimento del plafond.
Ma anche prelevato da ATM bancari.
Ogni mese dovrai rimborsare quanto speso, di solito si può scegliere in quante rate rimborsare.
Il fido concesso non è alto, ma attenzione ai tassi, ai costi in caso di ritardo di pagamento della rata.
Il rimborso può avvenire con addebito sul conto corrente, oppure si tratta d una carta di credito rilasciata da una finanziaria si può scegliere di rimborsare con bollettini postali.