Conto Paypal bloccato

Paypal ti ha bloccato il conto per 180 giorni sai come richiedere la riattivazione e quando si può fare?
Ricevere una fredda e-mail che ti avvisa del blocco del conto, o la sospensione definitiva del servizio è frustrante, ecco cosa devi sapere per evitare il blocco del conto Paypal.

Forse non tutti sanno che Paypal può bloccare in qualsiasi momento il conto se non si rispettano le condizioni d’uso che accettiamo quanto apriamo il conto.
Possiamo discutere per giorni se questo è giusto o sbagliato.
Sicuramente società come Paypal ci impongono le loro condizioni per utilizzare servizi che stanno diventando indispensabili.
Ma noi dobbiamo imparare a leggere le condizioni d’uso e le norme che regolano il servizio.

Dobbiamo farlo spesso non solo quanto apriamo il conto Paypal, perché queste regole cambiano continuamente.
Paypal avvisa gli utenti diversi giorni prima quando cambia le condizioni di utilizzo del servizio.
Se fai business è utilizzi Paypal per ricevere o pagare, ma anche se sei un privato utilizzi spesso Paypal impara a conoscere le regole che regolano il servizio.

Quando Paypal può bloccare il conto e perché lo fa?

Paypal può bloccare il conto per una serie di motivi sono descritti nelle Condizioni di uso del servizio al punto 10.1 con titolo Responsabilità dell’utente.
Mettiamo da parte quello più banale come ad esempio se inserisci più volte la password sbagliata, in questo caso risolvere è molto semplice basta contattare l’assistenza clienti Paypal.

Leggi Anche: Contattare assistenza clienti Paypal.

Altre volte è più complicato perché il conto Paypal è stato bloccato per la violazione delle norme.
Come ad esempio in caso di dati del profilo errati, o peggio ancora un minore che apre il conto.
Appena Paypal se ne accorge chiude il conte e vi chiede una serie di documenti per verificare l’identità del titolare del conto.

Oppure in caso di operazioni sospette, devi sapere che Paypal in Europa a sede a Lussemburgo ha una licenza che gli consente di emettere moneta elettronica in Europa.
E deve controllare e segnalare eventuali violazione delle norme antiriciclaggio.
Eventuali violazioni di leggi, norme, contratti o normative, oppure se ritiene che stai svolgendo un attività non sicura, o un modello d’affari non accettato da Paypal.

Se utilizzi un sito web per vendere prodotti è accetti Paypal come metodo di pagamento assicurati che sia conforme alle regole di Paypal. In caso non lo fosse appena Paypal controlla rischi il blocco del conto.

Se utilizzi un proxy per collegarti devi sapere che rischi il blocco del conto.

Blocco temporaneo o permanente.

Il blocco può essere di tipo permanente in questo caso non è possibile riaprire il conto.
Oppure di tipo temporaneo, in questo caso il conto può essere riattivato, ma servono più di 180giorni per la riattivazione .
In caso di blocco temporaneo può essere riattivato seguendo la procedura di Paypal e inviando alcuni documenti richiesti da Paypal.
In molti casi è possibile sbloccare il conto ma si dovrò fornire una serie d documenti
Come ad esempio bollette della luce e gas che devono essere intestate al titolare del conto Paypal.
Documento di identità valida.
Numero cellulare.
Estratto conto della carta di credito associata al cono
Paypal può non solo bloccare il conto ma anche il denaro dell’utente per divrsi mesi, ma anche rifiutarsi di effettuare un pagamento.