Conseguenze per saldo Paypal in negativo

lunedì 17 settembre 2018

Conto Paypal in rosso quali sono le conseguenze e come portare il saldo a zero?

Può capitare che il conto Paypal vada in rosso, questo si può verificare per una serie di motivi.
Il più semplice potrebbe essere se avete attivato l’addebito diretto sul conto corrente.
Con l’addebito diretto sul conto corrente, ogni volta che usate Paypal per un pagamento online il denaro sarà addebitato dopo circa tre giorni lavorativi direttamente sul conto corrente.
Se l’addebito non va a buon fine, magari perchè sul conto corrente non ci sono fondi, o per altri problemi, in questo caso il denaro non sarà addebitato sul conto corrente e il conto Paypal andrà in negativo.
Oppure avete venduto un oggetto su ebay e il compratore ha aperto una controversia e Paypal vi ha congelato l’importo che avete incassato dalla vendita, che nel frattempo avete trasferito sul conto corrente.Cosa succede se il conto Paypal va in negativo?

Leggi Anche: Paypal addebito diretto su conto corrente.

Conseguenze del conto Paypal in negativo.

In questo caso, dopo qualche giorno, Paypal contatterà telefonicamente il titolare del conto dove gli sarà comunicato che ci sono problemi.
Siccome sono informazioni riservate e confidenziali, per verificare che al telefono ci sia effettivamente il titolare del conto, l’operatore che vi contatterà farà una serie di domande come l’indirizzo e-mail associato al conto Paypal. In caso non siate in grado di dare una risposta l’operatore non potrà comunicarvi quale sia il motivo della telefonata.

In caso di risposta positiva l’utente sarà invitato a riportare il saldo a zero e potrà farlo in diversi modi.
Con bonifico bancario Sepa, o pagando con carta di credito, o carta prepagata.
Se dopo un certo periodo di tempo il saldo non sarà riportato in positivo il conto Paypal verrà bloccato.
E inizieranno ad arrivare telefonate e comunicazioni da parte di una una società di recupero crediti incaricata da Paypal per il recupero del denaro.

Leggi anche come chiudere il conto Paypal.

Conclusione:
1) Il consiglio è quello di portare il prima possibile il saldo in positivo ed evitare che la pratica finisca in mano a qualche società di recupero credito, che prima o poi si farà sentire.
2) chiudere il debito per evitare le conseguenze che comporta il recupero del credito, come telefonate indesiderate a qualsiasi ora del giorno, e più volte al giorno.
3) Aumento dei soldi da restituire a Paypal, che aumentano a causa dei costi per il recupero del credito.