Confronto conto corrente

Come trovare il conto corrente bancario più conveniente e allo stesso tempo adatto alle proprie esigenze?

Nella scelta del conto corrente, la prima domanda da porsi è cosa cerchi da un conto corrente?
Seconda domanda, cosa preferisci avere una banca fisica magari con uno sportello vicino casa, raggiungibile in caso ci fossero problemi, e ti piace avere un contatto umano?
In fine, preferisci una banca online senza filiale dove in caso di problemi esiste solo assistenza telefonica o e-mail?

Ormai tutte le banche offrono conti correnti online con costi dimezzati, non solo le banche online come Che Banca, Fineco, IwBank, Webank, Widiba, Hello Bank, persino le poste offrono un conto analogo. Ma anche quelle tradizionali hanno studiato offerte simili.

Ed è su questo prodotto che si deve andare se si vuole risparmiare, perché costano molto meno di quelli tradizionali.
I costi di molti servizi sono gratuiti, come ad esempio il bonifico in uscita, o la domiciliazione delle utenze.
Altri costi come ad esempio il canone annuale si possono azzerare se si rispettano una serie di requisti.
Di solito basta l’accredito dello stipendio o della pensione.
Il canone delle carte di credito è facilmente azzerabile.
E per le carte di debito nella maggior parte dei casi non si paga il canone annuale. Attenzione però, che ultimamente molte banche online stanno rivedendo al rialzo i costi per il prelievo.

Inoltre, il conto corrente online per essere economico deve essere gestito in proprio da internet.
Perché se si va in banca per effettuare le operazioni i costi salgono.
Infatti, le banche consentono l’operatività allo sportello ma con costi altissimi.
Quindi per ottenere un risparmio si deve gestire il conto in proprio senza andare in filiale.

Chi teme che non siano sicuri può stare tranquillo perché anche questi conti sono coperti dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi.
Per quanto riguarda la sicurezza online, si deve avere cura di custodire i codici di accesso per evitare che finiscano in mani sbagliate.
Ma anche in questo caso basta il buon senso per evitare problemi.

Negli anni i servizi sono aumentati se un tempo era possibile gestirli solo con il computer.
Oggi è possibile gestire il proprio conto in mobilità con lo smartphone o il tablet, grazie alle applicazioni realizzate dalle banche.

Confronto costi conti correnti.

Conto Canoe Bollo CdC CdD Bonifici
 Che Banca 0 Si  0 0 0
 C/ C Arancio 0 No  0 0 0
 Conto Fineco 0 Si  0 0 0
 Conto Hello 0 Si  0 0 0
 Conto IWBank €60 Si  0 0 0
 Conto Webank 0 Si  0 0 0
 Conto  Myfreedom €90 Si  €10 0 0
 Conto Widiba 0 Si  0 0 0
Youbanking 0 Si  0 0 0

Tabella comparativa dei conti correnti online, per capire quanto costano e qual è quello più conveniente.
Nella tabella non sono compresi i costi in caso di scoperto, e i l’imposta di bollo che si paga se la giacenza media annua supera i 5mila euro. I costi per il prelievo con le carta di debito. inoltre prima di aprir eun conto è utile consultare l’indicatore sintetico dei costi.

Conti correnti occhio alle offerte.

Prima di fermarti allo sportello della banca sotto casa cerca su internet, nei siti delle banche, e controlla se ci sono promozioni.
In questo modo si riescono a risparmiare un bel po’ di soldi.
Per attirare nuovi clienti le banche propongono continuamente offerte con taglio dei costi.
O premi e buoni Amazon, o ebay, in regalo per chi apre il conto corrente.
Quando confrontate le offerte prendete in considerazione anche i conti correnti di Poste Italiane.

Per risparmiare esistono anche dei conti correnti a pacchetto si pagano un numero limitato di operazioni. Adatti per chi non fa tante operazioni durante l’anno.