Come riscuotere pensione senza conto corrente

Prima di raggiungere l’età pensionabile che è diversa per donne e uomini, e dipende anche da quando hai iniziato l’attività lavorativa, devi presentare domanda di pensionamento all’ente pensionistico Inps che eroga le pensioni degli italiani.
Anche l’importo della pensione varia in base all’età dell’uscita del lavoro, ai contributi versati e altre variabili.
Sul portale dell’Inps potrai controllare i contributi maturati e la data che andrai in pensione, e quale sarà il tuo assegno pensionistico.

La domanda di pensionamento la puoi presentare con l’aiuto del Caf,autonomamente allo sportello dell’inps, oppure online dal sito dell’inps. Al sito si accede inserendo il pin, se non lo hai devi richiederlo, e il tuo codice fiscale.
Poi all’interno del portale trovi il modulo per presentare la domanda.

Presentata la domanda dovrai attendere la comunicazione dell’Inps che ti comunicherà se ha accettato la tua domanda di pensionamento, e la data di partenza.
Quando andrai in pensione potrai riscuotere l’assegno pensionistico in diversi modi, vediamoli.

Quali sono i metodi di pagamento della pensione.

In contanti allo sportello postale, se non supera €999, che ha indicato nel modulo domanda di pensionamento. Pensioni e stipendi della PA sopra i mille euro per legge non possono essere pagati in contanti, ma prima devono essere accreditati .
Con accredito sul libretto postale, libretto di risparmio bancario, conto corrente postale o bancario.
Oppure su carta prepagata con Iban, Inps Card.
Il metodo di pagamento dovrai sceglierlo quando compili la domanda della pensione, può essere cambiato in qualsiasi momento.

Quando viene pagata la pensione?

Ma quando viene accreditata la pensione?Fino alla fine de 2017 le prestazioni Inps saranno pagate il primo giorno del mese bancabile.
Questo significa che se il primo giorno del mese è sabato, e il secondo giorno è domenica si riceverà l’assegno pensionistico il lunedì terzo giorno del mese, ma primo giorno bancabile.
Dal 2018 salvo ulteriori modifiche il pagamento avverrà il secondo giorno bancabile.

Si può cambiare ufficio postale di pagamento?

Certamente ufficio postale di riscossione e metodo di pagamento può essere cambiato in qualsiasi momento.
Per il cambio di ufficio si dovrà compilare dei moduli che trovi anche sul sito Inps.

Si può riscuotere la pensione senza conto corrente?

Certo esistono diversi modalità di riscossione che variano in base all’importo della tua pensione se superiore o inferiore a mille euro.

Sì può ricevere la pensione in posta per contanti?

Puoi risucotere la pensione in contanti all’ufficio postale come si faceva una volta solo se la tua pensione è inferiore a mille euro.
In questo caso non è obbligatorio aprire un conto corrente bancario o postale, puoi ritirare la pensione in contanti.
Sopra i mille euro l’Inps ti potrà pagare solo accreditando la pensione su conto corrente bancario o postale, libretto di risparmio o carta prepagata. Solo dopo l’accredito potrai prelevare in contanti, anche tutto l’importo pensionistico. Perchè attualmente non c’è nessun limite per il prelievo da conto corrente bancario o postale.

Quando compili la domanda di pensione può scegliere come percepire l’assegno pensionistico, ti basterà barrare la casella prescelta e inserire l’ufficio postale dove vuoi ritirare la pensione.
Se fai la domanda con l’aiuto del CAF sarà più semplice e ti spiegheranno come fare.
Se invece hai deciso di compilare la domanda da solo ti basta andare nella sezione del modulo giusta per inserire i dati richiesti. Ma in questo caso non dovrai fare la tessera di iscrizione al CAF.
Quando l’Inps ha accettato la domanda di pensione, e sarai effettivamente in pensione, il giorno del pagamento ti basterà andare all’ufficio postale e ritirare il denaro.

Accreditare la pensione Inps su libretto postale.

Sicuramente all’ufficio postale per diversi motivi, compreso quelli di sicurezza, sai quanti pensionati sono stati derubati dopo aver incassato la pensione davanti all’ufficio postale?
Per declinare ogni responsabilità, ma anche per scelte di marketing, cercheranno di convincerti ad aprire un conto Bancoposta oppure un librettino.
Se invece se già in pensione e vuoi ridurre i costi del conto corrente, può cambiare il metodo di riscossione comunicando le nuove modalità all’Inps. Puoi anche collegarti al sito Inps dove è spiegato come fare.

Ma è bene ricordare, anche se esiste un divieto di pagamento della pensione Inps in contanti sopra i mille euro, non c’è nessun obbligo per il pensionato di aprire un conto corrente bancario o postale. Infatti può farti accreditare la pensione sul libretto di risparmio.
Altro metodo è la carta prepagata, anche se per la pensione o lo stipendio serve qualcosa di più sicuro.

Inoltre, come per il metodo di pagamento potrai scegliere in quale ufficio postale o banca riscuotere la pensione.