Come funzionano le carte prepagate

Ormai questo tipo di strumento di pagamento è accettato ovunque, si può acquistare ogni genere di servizio.
Il funzionamento è molto semplice per essere utilizzata la carta prepagata deve essere ricaricata dell’importo necessario per il pagamento.
Perchè non è agganciata al conto corrente come la carta di debito, e non viene concesso un fido da spendere come con la carta di credito.
La ricarica può essere effettuata in diversi modi allo sportello della banca che ha emesso la carta in contanti, con altra carta, oppure se la carta è dotata di Iban con bonifico. Dove finiscono i soldi delle ricariche prima di essere spesi?
I soldi finiscono su un deposito agganciato alla carta prepagata, quello sarà il saldo disponibile che potrai spendere o prelevare, fino al suo esaurimento. Una volta finito il credito per riutilizzarla dovrai effettuare un’altra ricarica. Praticamente stai anticipando quello che un giorno spenderai.

Sono sicure le carte prepagate?

Per quanto riguarda la sicurezza in caso di furto o clonazione si rischia di perdere solo quanto caricato sulla carta.Sai come si usa la carta prepagate nei negozi? Quando la usi nei negozi devi digitare il pin della carta prepagata, che viene rilasciato insieme alla carta. In caso di smarrimento del pin puoi richiedere un duplicato.
Per quanto riguarda l’utilizzo della carta online per autorizzare il pagamento si deve inserire il cvv, codice di di sicurezza che trovi stampato sul retro.
Inoltre è possibile associare i servizi di sicurezza realizzati da Mastercard, o Visa, in modo che quando la usi per i pagamenti online si dovrà inserire una password usa e getta, inviata via sms al numero di cellulare associato alla carta, per autorizzare il pagamento.

Quali sono le carte prepagate più utilizzate.

Sicuramente la Postepay emessa dalle poste, poi troviamo la carta prepagata paypal emessa e gestita da Cartalis che rilascia anche le carte Lottomatica.
Tra le carte delle banche troviamo la Sueprflash di Intesa-SanPaolo, Genius Card di Unicredit, il Conto Tascabile di Che Banca, ma l’elenco di queste prepagate è molto lungo.

Quanto costano le carte prepagate.

Il costo di gestione annuo varia in base al numero di ricariche e prelievi che si fanno in una anno, se la usi per inviare bonifici anche questo fa aumentare i costi di gestione. Perchè a differenza del conto corrente online dove è gratuito, il bonifico in uscita con la carta conto in media costa €0,5.
Quindi più bonifici fai più ti costa.
Per risparmiare sui prelievi l’operazione può essere fatta presso lo sportello della banca e quelle del suo gruppo, che ha emesso la carta conto.
Di solito sono gratuite, mentre si paga agli sportelli automatici delle altre banche.