Che carta prepagata mi consigliate

Di carte prepagate ne esistono tante ne puoi trovare sia associate al circuito internazionale Mastercard, sia la circuito internazionale Visa Electron.
Il miglior consiglio che si può dare a chi cerca la migliore carta prepagata è dargli gli strumenti giusti per trovare la carta prepagata.
Per consentirgli di sceglierla non solo in base ai costi ma anche alle funzionalità.
Ad esempio se stai cercando una carta prepagata per pagare e prelevare non ti serve una carta che riceva bonifici, allora la tua scelta dovrebbe ricadere su una carta prepagata senza Iban.
Perchè è inutile prendere una carta conto dove ti toccherà pagare un canone mensile per delle funzionalità che non ti servono.

Quale carta prepagata scegliere.

Se invece ti serve una carta che sia in grado di ricevere bonifici dovrai sceglierla tra le carte prepagate con Iban.
Anche in questo caso ricorda che non tutte le carte prepagate con Iban possono ricevere bonifici da tutti i paesi dell’Area Sepa.
Questo significa che si ti serve una carta in grado di ricevere bonifici Area Sepa, quindi non solo dall’Italia ma anche dagli oltre 30 paesi che aderiscono all’Area unica dei Pagamenti in euro, dovrai sceglierne una in grado di ricevere bonifici Sepa.

Quale carte prepagata conviene fare.

Per quanto riguardi i costi più o meno sono tutte uguali, ma ricorda che con le carte prepagate normali paghi solo per le ricariche e i prelievi. Per le carte conto si paga anche il canone mensile che può arrivare anche a due euro.
Una volta che hai capito di quali funzionalità hai bisogno puoi concentrarti sui costi di ricarica e di prelievo, per capire qual è la carta prepagata più conveniente.
Due commissioni che influiscono molto sui costi di gestione delle carta prepagata.
Chiaramente dipenderà dal numero di operazioni che farai in un anno. Le ricariche si pagano sempre, solo poche le carte dove non si pagano i costi di ricarica come ad esempio le carte di Fineco si paga un canone annuale per l’utilizzo della carta. Le carte di Che Banca! Ma si paga un canone mensile che tea poco sarà di euro due.

I prelievi invece fatti alo sportello della banca che ha rilasciato la carta sono quasi sempre gratis, non sono gratuiti i prelievi fatti presso gli sportelli delle banche concorrenti. Mentre le carte prepagate postali si paga anche se il prelievo viene fatto all’ufficio postale.
Se la carta prepagata ti serve per prelevare in valuta diversa dall’euro oltre al cambio, alla commissione per il prelievo devi fare attenzione alla commissione per operazioni in valuta diversa dall’euro.

Quale carta prepagata è la migliore.

Tutte le carte prepagate con o senza Iban funzionano bene, e non è facile determinare quale sia la migliore.
E’ una cosa soggettiva, come scegliere la ragazza più bella a un concorso di bellezza, infatti non vince mai la ragazza più bella.
Possiamo dare un suggerimento su quale sia la carta conto migliore.

Quale carta prepagata conviene all’estero.

Sicuramente una carta associata a un circuito internazionale Mastercard o Visa ha poco importanza.
E che per prelevare non si paga la commissione per operazione in valuta diversa dall’euro.
Quale carta prepagata conviene a Londra?
fortunatamente sono poche le carte prepagate emesse in Italia associate solo al circuito italiano Pagobancomat, quindi inutilizzabili all’estero.