Cessione del quinto cos’è

Un tipo di prestito che ultimamente sta riscuotendo grande interesse sia da parte delle persone, ma anche dalle banche che lo propongono.
E’ il finanziamento con cessione del quinto dello stipendio, o della pensione.
Ma cosa vuol dire cessione del quinto e come funziona la cessione del quinto dello stipendio?

Cos’è.
E’ un finanziamento a tasso fisso riservato alle persone private, sia dipendenti statali, che del settore privato. Ma anche pensionati.
Si chiama cessione del quinto, perché la rata mensile da rimborsare non può superare un quinto dello stipendio.
E viene trattenuta dallo stipendio, o pensione.

In pratica, chi ottiene il prestito vedrà decurtato dallo stipendio la rata che andrà alla banca, o finanziaria, che ha concesso il prestito. Sarà il datore di lavoro a trattenere la rata e versarla a chi ha concesso il prestito. Per il pensionato sarà l’ente che eroga la pensione a trattenere la rata.
Quindi non sarà addebitata sul conto corrente.

Vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio per chi concede il prestito è una riduzione del rischio di mancato rimborso del finanziamento.
Infatti, la rata sarà scalata direttamente dallo stipendio.
Il problema per chi sottoscrive questo tipo di finanziamento sono:
gli alti tassi di interesse per questa particolare tipologia di finanziamento.
I costi per ottenere il finanziamento come quelli per la sottoscrizione della polizza assicurativa, sia per la vita, che per la perdita dell’impiego, che fa lievitare i costi del finanziamento.
La polizza è obbligatoria per legge.
Inoltre, se vi affidate a un intermediario per ottenere il prestito il costo sale ancora di più.
Perchè ci sono delle commissioni da pagare.

Quindi a cosa fare attenzione quando si richiede un finanziamento con cessione del quinto dello stipendio?
Al tasso di interesse.
Al costo della polizza assicurativa sulla vita e per la perdita del lavoro.

Alle commissioni applicate dall’intermediario, se non vi rivolgete alla vostra banca, o alla posta.

Chi può richiedere la cessione del quinto.

I lavoratori dipendenti sia statali che del settore privato.
Se lavorate nel settore privato l’azienda deve essere abbastanza grande, non avere problemi con i pagamenti degli stipendi.
Ma anche pensionati.
Prima di richiedere il prestito fai due calcoli,
ricorda che la rata non può superare il 20% dell’importo mensile dello stipendio, o pensione.
La durata massima prevista per il finanziamento è di 120 mesi, la durata minima è di 24 mesi.