Carta prepagata con saldo negativo

La tua carta prepagata segna un saldo negativo? Ma non si è sempre detto che con le carte prepagata non si può andare in rosso?
Infatti, la carta prepagata non può andare in rosso perchè si può spendere solo il saldo disponibile sulla carta. Cosa succede se il pagamento è superiore al saldo disponibile? Se provate ad acquistare qualcosa senza avere denaro caricato sulla carta prepagata, al momento del pagamento la transazione non sarà autorizzata.
Ma si possono verificare delle situazione che possono mandare il saldo in rosso anche se il saldo della carta prepagata è a zero, o non sufficiente come l’addebito del canone della carta prepagata, l’imposta di bollo sull’etratto conto, spese varie per comunicazioni.

Adesso vediamo un ‘altra situazione che per motivi tecnici, così possiamo definirle quelle situazione che si possono verificare e mandare la carta prepagata in negativo anche se, è bene precisare, per un breve periodo. Il saldo  dovrebbe tornare nella normalità entro tempo massimo venti giorni lavorativi.
Per tentare di capirci, senza entrare in argomenti troppo tecnici, possiamo fare un piccolo esempio.

Quando la carta prepagata può andare in negativo.

Quando si usa la carta prepagata online, quando si autorizza il pagamento partono delle verifiche per controllare la validità della carta prepagata, e se il saldo disponibile è sufficiente per autorizzare la transazione.
Durante le verifiche il denaro viene prenotato, solo dopo l’autorizzazione del pagamento sarà trasferito dal saldo della carta prepagata al conto corrente dell’esercente.

Ma può capitare che durante queste verifiche qualcosa vada storto, le parti chiamate in causa per effettuare le verifiche sono più di una. Emittente della carta prepagata, circuito della prepagata, e conto dell’esercente. Basta che una di queste parti tardi a dare una risposta perché l’operazione non vada a buon fine.
Purtroppo il denaro ormai è stato prenotato, la procedura di sblocco non è immediata e si verifica un doppio addebito. Così se sulla carta prepagata erano presenti solo i soldi per l’acquisto va in negativo. Oppure si trova un doppio addebito nei movimenti della carta prepagata. Perchè il denaro ritorni disponibile servono circa venti giorni lavorativi.
Se si verifica la situazione descritta in precedenza, per sollecitare lo sblocco del denaro congelato, è meglio contattare l’emittente della carta prepagata, anche per capire quale sia il problema è perchè si è verificato l’errore. E che in teoria dovrebbe subito sistemare le cose.

Un’altra situazione che potrebbe portare il saldo in negativo un accredito non dovuto, e poi stornato. Oppure il denaro prenotato per il pagamento di una stanza d’albergo, il volo di un aereo, un viaggio, e poi per errore il denaro utilizzato per la cauzione è stato scongelata prima del tempo, se prelevato la carta prepagata andrà in rosso e dovrai rimborsare quanto prelevato.

Conseguenze saldo prepagata in negativo.

Se il saldo è in negativo per l’addebito delle commissioni si deve riportare in positivo,appena ricarichi la prepagata il saldo ritorna in positivo. Se fai passare parecchio tempo l’emittente della prepagata potrebbe inviarti delle comunicazioni per sollecitarti il rientro. Ma anche sospenderti la prepagata.
Se hai prelevato un accredito che poi è stato stornato e la prepagata è andata in rosso devi portare il saldo a zero, altrimenti riceverai sollecitazioni dall’emittente della tua prepagata a riportare il saldo a zero, fino a quando non deciderà di recuperare il credito tramite una società di recupero crediti.