Carta prepagata cointestata

Carta prepagata cointestata come il conto corrente è possibile?
Tutte le carte prepagate compreso quelle con associato l’Iban, che siano emesse da banche o poste come  Postepay Evolution, sono nominative.
Quando una carta prepagata è nominativa significa che può essere intestata a una sola persona.
Quindi può essere usata solo dal titolare anche se sulla carta non è stampato il suo nome.
Anche se alcune carte prepagate hanno il codice Iban e funzionano come il conto corrente non possono essere cointestate, cioè intestate a più persone.

La Postepay Evolution si può cointestare?

No, anche se la Postepay Evolution ha il codice Iban non può essere intestata a più persone. Nemmeno la carta Paypal può essere cointestata. Stesso discorso vale per la Superflash, Geniuscard e le altre carte conto.
Possono essere cointestati solo conti correnti, libretti di risparmio, conto deposito .

Perchè la carta prepagata non può essere cointestata.

Non è prevista per le carte prepagate la possibilità di aggiungere un secondo intestatario come si fa con il conto corrente.
Se avete la necessità di intestare a più persone la carta prepagata con Iban vi conviene aprire un conto corrente, dove è possibile intestarlo a più persone.
Anche in questo caso se richiedete una carta prepagata della banca dove aprite il conto sarà sempre intestata a una sola persona, anche se il conto corrente è intestato a due persone.

Cosa significa intestatario carta.

L’intestatario della carta prepagata o carta di credito è il titolare della carta.
La persona che ha presentato richiesta e ha ottenuto il rilascio della carta prepagata, L’unica persona che potrà utilizzare la la carta.
Quando è richiesto di inserire l’intestatario della carta si dovrà inserire nome e cognome del titolare della carta.

Cosa significa che la carta prepagata è nominativa.

Esistono delle carte prepagate anonime?
In Italia non esistono carte prepagate anonime nemmeno quelle al portatore lo sono. Ma come si riconoscono le carte prepagate nominative da quelle al portatore?
Esistono due,anzi tre tipi di carte prepagate nominative ,al portatore, carte prepagate usa e getta anche se sembra che siano diventate introvabili. Pare che sia toccata a loro la stessa sorte dei dinosauri, per motivi ehm… fiscali?
Comunque andiamo avanti, come sai la maggior parte delle carte prepagate non ha il nome del titolare stampato sulla carta.
Ma questo non significa che non siano nominative.

Di solito le carte prepagate al portatore hanno un plafond più basso, e anche limiti di prelievo e di spesa più bassi rispetto alla versione nominativa.
Ma attenzione perché le carte prepagate al portatore emesse in Italia non sono anonime.