Bonifico senza conto corrente

Quali soluzioni ci sono per chi deve fare un bonifico ma non ha un conto corrente?
La domanda non è strana basti pensare che nel nostro paese sono milioni gli italiani che non hanno un conto corrente, e non hanno accesso ai servizi bancari.
Ma il bonifico, metodo di pagamento utilizzato per trasferire denaro, può essere fatto anche senza conto corrente, vediamo come fare.

Fare un bonifico in contanti senza conto corrente.

Prima soluzione: Tutte le banche danno la possibilità a clienti occasionali, cioè che non sono titolari di un conto corrente, oppure non hanno un conto corrente nella loro banca di fare un bonifico con pagamento in contanti, si chiama bonifico per cassa.
Ti basterà andare con la somma di denaro da trasferire  in qualsiasi banca, e non dimenticare di portare documento di identità, codice fiscale, e le coordinate bancarie di chi deve ricevere il bonifico.
Svantaggio di fare un bonifico in contanti o per cassa il costo. Infatti questa operazione potrebbe arrivare a costare anche a sei euro.Il bonifico può essere fatto verso qualsiasi conto corrente italiano, bonifico  Sepa, Internazionale.

Costo bonifico senza conto corrente.

Il costo per un bonifico in contanti allo sportello è alto rispetto al bonifico fatto da conto corrente.
La commissione può superare anche €5.
Puoi trovare le commissioni applicate dalla banca nel prospetto informativo che puoi scaricare dal sito della banca. Ricorda che il costo varia in base all’importo del bonifico e alla sua destinazione.

Come si fa un bonifico bancario.

Se hai scelto di fare un bonifico allo sportello bancario oltre al denaro non dimenticarti di portare le coordinate bancarie del conto corrente del benficiario, cioè di chi deve ricevere il bonifico. Le coordinate bancarie vanno inserite nel modulo di compilazione del bonifico e sono codice Iban che inizia con IT, nome del beneficiario del conto corrente, il codice Bic/SWIFT. Inoltre dovrai inserire la causale del bonifico.

Dove posso fare un bonifico bancario.

Il bonifico può essere fatto in qualsiasi banca italiana, non importa che tu sia cliente della banca, oppure non hai un conto corrente. Puoi farlo anche nella banca a te più vicina. Ma prima di andare consulta sul sito internet della banca quanto costa il bonifico per cassa.

Come fare un bonifico in tabaccheria.

Seconda soluzione: Se il bonifico è di piccolo importo può essere fatto anche in tabaccheria, ma solo quelle convenzionate con la banca dei tabaccai ITB, che  consente di effettuare bonifici verso conti correnti bancari nazionale.
Ti basterà andare in una delle  tabaccherie convenzionate con il denaro, documento di identità, codice fiscale e le coordinate del conto corrente di chi deve ricevere il bonifico.
Il bonifico può essere pagato in contanti con carta di debito, carta prepagata e carta di credito.
Il bonifico non è gratuito costa €3,50 se pagato in contanti, €2,50 se pagato con carta di credito.
Svantaggi il bonifico non deve superare €250, attenzione a comunicare i dati corretti perchè non può essere annullato.

Bonifico in contanti allo sportello postale.

Altra alternativa è fare il bonifico Sepa all’ufficio postale, ma attenzione puoi farlo solo se sei titolare di un conto corrente postale e dovrai andare con la carta di debito del Bancoposta. Per eseguire il bonifico dovrai compilare e firmare il modulo inserendo le coordinate bancarie del conto del beneficiario. La carta di debito servirà per addebitare l’importo da trasferire sul tuo conto Bancoposta, oppure se hai una Postepay Evolution.Alle Poste non è possibile   fare un bonifico pagandolo in contanti, ma esistono altri metodi di pagamento per trasferire denaro come Postagiro o il vecchio ma ancora molto utilizzato vaglia postale.

Si può fare un bonifico con la carta di credito?

Direttamente dall’ internet banking della tuo conto corrente addebitando l’importo del bonifico sulla carta di credito a saldo o revolving è impossibile.
Con le carte di credito emesse in Italia non è possibile fare un bonifico con addebito dell’importo bonificato sulla carta di credito a saldo oppure revolving.
Ad esempio un bonifico per cassa con pagamento con carta di credito, oppure da internet con l’internet banking del proprio conto, o della carta di credito, e addebitare l’importo sulla carta di credito.
A meno che non stiamo parlando delle carte conto, le carte prepagate con Iban che consentono di ricevere ed effettuare bonifici.
Ma non sono delle vere e proprie carte di credito.

Come fare un bonifico con carta di credito.

Una soluzione anche se non è detto che sia conveniente è la seguente
Diverse carte prepagate con iban si possono ricaricare con carta di credito.
Effettuata la ricarica il denaro potrà essere prelevato dalla carta prepagata, oppure bonificato verso il conto corrente. Ma a questo punto il costo salirebbe ulteriormente, perché i bonifici con le carte prepagate si pagano.E anche le ricariche con carta di credito hanno un costo.
Un’altra soluzione potrebbe essere quella di prelevare da Atm bancario con carta di credito ed effettuare un bonifico per cassa. Oppure versare sul conto corrente ed effettuare il bonifico.
Soluzione pratica ma troppo costosa perché oltre alla commissione per il bonifico per cassa, che può arrivare anche fino a €5, si paga la commissione per anticipo contante.