Bonifico per ristrutturazione edilizia

Hai fatto dei lavori in casa, hai acquistato mobili o elettrodomestici. Oppure hai fatto dei lavori di risparmio energetico? Sai come devi pagare per ottenere le agevolazioni fiscali?

Se hai ristrutturato casa e vuoi ottenere le agevolazioni per ristrutturazione edilizia ricorda che devi pacare l’impresa che ti ha fatto i lavori con bonifico bancario o postale, per i dettagli e approfondimenti in materia fiscale ti rimando al sito dell’Agenzia delle Entrate, dove troverai i requisti per le detrazioni. Oppure chiedi al commercialista.
In questo articolo parliamo di come deve essere il fatto il bonifico per avere le agevolazioni, ed evitare contestazioni da parte dell’agenzia delle Entrate.

Dati per bonifico agevolazioni fiscali.

La causale del bonifico deve riportare una serie di dati il tuo codice fiscale, il codice fiscale o partita Iva dell’impresa che ha realizzato i lavori.
Senza questi dati l’Agenzia delle entrate potrebbe contestare le agevolazioni.

Come fare bonifico per agevolazioni fiscale online.

Se hai un conto corrente online non è difficile fare questo tipo di bonifici perché nella lista dei tipi di bonifico troverai il bonifico parlante, o per agevolazioni fiscali.
Ti basterà selezionarlo e seguire le indicazioni per compilarlo senza commettere errori.
Potrai scegliere anche il tipo di agevolazione se per ristrutturazione edilizia, per l’acquisto di mobili, o per risparmio energetico.

In conclusione, ricorda che questo tipo di bonifici possono essere fatti anche allo sportello bancario, solo che dovrai pagare la commissione. Ma almeno ti eviterà di commettere errori nella compilazione del bonifico.
Non puoi farli con addebito su carta conto.