Bancoposta+ carta di credito si può usare all’estero?

Le carte di credito del Bancoposta si possono suare all’estero?
Si, le carte di credito del Bancoposta si possono usare anche all’estero, perchè sono associate alla Mastercard.
Devi solo controllare sul sito Poste Italiane nella pagina Le mie carte se la tua carta di credito è abilitata nella zona dove ti stai recando.

Perchè da qualche tempo Bancoposta blocca di default le carte di credito, ma anche le carte prepagate postali, in alcune Aree del mondo. Lo fa per motivi di sicurezza, e per ridurre i tentativi di clonazione.
Quindi se  la tua carta Bancoposta non è abilitata nella zona dove ti stai per recare dovrai abilitarla.
Controlla prima di partite, perchè puoi abilitare e disattivare questa funzionalità in qualsiasi momento.
E’ un servizio utile perchè, come scritto prima, consente di aumentare il livello di di sicurezza della tua carta di credito, o carta prepagata.
Ma ricordati di effettuare le modifiche dall’Italia, non quando se all’estero, perchè per abilitare o disabilitare questa funzionalità Poste Italiane ti invierà un sms sul telefonino.
Se sei all’estero potesti avere difficoltà a riceverlo.

Quanto costa prelevare con Bancoposta+ all’estero?

Tanto, come il prelievo con tutte le carte di credito perchè si tratta di anticipo contante. Ancora più costoso se si sceglie di rateizzare il rimborso di quanto prelevato.
Per i costi ogni volta che utilizzi la carta per pagamenti in valuta diversa dall’euro si paga una commissione dell’1,75% dell’importo.
Attenzione ai costi per il prelievo perchè oltre alla commissione dell’1,75% si paga la commissione del 4% per anticipo contante. Più economico prelevare con la carta di debito Bancoposta.
Il costo aumenta se scegli di rateizzare l’importo utilizzato con la carta di credito, perchè si paga un tasso di interesse che varia in base alla durata del rimborso che va da 6 mesi a 24 mesi.