Bancomat, carta non abilitata rivolgersi al proprio istituto

Cosa vuol dire carta non abilitata?
Ti è mai capitato di recarti presso un ATM bancario per prelevare con la carta bancomat, e dopo aver inserito la carta, digitato il pin, il tipo di operazione, l’importo da prelevare, lo sportello automatico ti restituisce la carta di debito.
E sul display appare il seguente messaggio:
Carta non abilitata rivolgersi al proprio istituto”.
Vediamo quali potrebbero essere le cause: 1)
smagnetizzazione della carta, ma ricorda che non basta una semplice calamita per smagnetizzata-.
2) Problemi tecnici dello sportello Bancomat, certo anche il Bancomat può avere problemi di rete o altri che causano un momentaneo malfunzionamento.
3) Circuito della carta di debito.
4) Hai digitato il pin sbagliato? Non preoccuparti non si blocca subito ma dopo una serie di tentativi errati.

1) Bancomat carta non abilitata cosa significa

La maggior parte delle volte il problema non è della tua carta bancomat, e non hai nemmeno digitato il pin sbagliato.
Se il giorno dopo vai nella tua banca con la carta utilizzata per il prelievo per chiedere informazioni ti risponderanno che la carta non ha nessun problema.
Ma che probabilmente hai digitato i codici sbagliati. O altre scuse.
Magari qualcuno cercherà di convincerti a cambiare la carta, perchè forse sta per smagnetizzarsi.

2) Bancomat carta non abilitata per quale motivo

Un altro problema potrebbe essere che l‘ATM non accetta le carte associate al circuito della carta.
Ad esempio, se hai una carta di debito associata solo al circuito europeo V-Pay, quindi niente Bancomat/Pgobancomat, e l’ATM non accetta le carte associate a questo circuito, il prelievo non potrà essere fatto. L”ATM vi restituirà la carta senza erogare il denaro e vi troverete il messaggio di errore carta non abilitata. Per prelevare dovria cercare un ATM che accetta le carte di debito associate al circuito v-PAy. Probabilmente controllando i movimenti del conto corrente troverete l’addebito, anche se il prelievo non è stato fatto. Se ti è capitato chiedi informazioni alla vostra banca.
Se invece la carta di debito è stata appena rilasciata devi attendere l’attivazione, di solito serve poco tempo per attivare la carta di debito.
Se la banca ti ha rilasciato da poco la carta verifica che sia attiva contattando l’assistenza clienti della tua banca. Oppure da internet dall’internet banking del tuo conto. Probabilmente ci sarà una pagina dove puoi controllare lo stato di attivazione della tua carta di debito.

3) Bancomat carta non abilitata cosa fare.

Il problema è noto ormai va avanti da anni,non dipende dal sistema operativo del Bancomat, e probabilmente la vostra carta non è smagnetizzata.
La banca potrebbe aver disattivato lo sportello bancomat per non i clienti, ma anche per i clienti per motivi tecnici.
Ogni volta che si usa la carta nel bancomat i soggetti chiamati in causa sono diversi, la banca, il circuito della carta, il consorzio Bancomat, se sulla rete sono presenti dei rallentamenti, e appunto qualcuno di questi soggetti non risponde alle richieste in tempi brevi l’ATM, acronimo di automated teller machine, viene escluso automaticamente.
Ma potrebbe essere anche per motivi economici, le banconote presenti nello sportello automatico non sono infinite, ai cerca di erogare soldi alla propria clientela escludendo gli altri.

4) Carta non abilitata per prelievi internazionali.

Questo errore potrebbe verificarsi quando utilizzi una carta di debito associata solo a un circuito internazionale, ad esempio se hai una carta Visa Debit non associata la circuito bancomat/Pagobancomat.

5) Bancomat non abilitato cosa significa.

Se invece visualizzi questo messaggio:”Collegamento con la sua banca temporaneamente inattivo” significa che il bancomat è stato momentaneamente disabilitato dalla rete bancomat, oppure c’è un problema di collegamento sulla rete.Quindi il problema non è della trua carta, ma del Bancomat che disabilitato, oppure non riesce a collegarsi con la tua banca in un tempo ragionevole non ti fa prelevare.