Banche funzionano ma solo online

E così nell’emergenza coronavirus gli italiani hanno scoperto il commercio online perchè i negozi sono chiusi, e l’internet banking per non andare in banca.
Con l’internet banking è possibile fare da casa senza recarsi allo sportello bancario le normali operazioni bancarie. Come ad esempio consultare saldo e movimenti, fare bonifici, ma anche pagare bollette.
E stanno anche a imparare a usare le carte di pagamento per non andare in banca a prelevare, oppure da usare per gli acquisti online.

Decisione saggia, visto che le banche a causa del virus stanno chiudendo temporaneamente numerose filiali. Le principali banchehanno chiuso oltre il 50% delle filiali.
Attenzione che quelle poche filiali rimaste aperte hanno cambiato l’orario di apertura e chiusura. Quindi se hai urgenza di andare in banca controlla l’orario sul sito internet della tua banca, perché oltre a cambiare l’orario per entrare in banca si dovrà prendere appuntamento.

Ma si può continuare a operare sul proprio conto corrente da casa.
Infatti, tutte le banche italiane hanno l’internet banking e consentono ai propri clienti di operare in remoto senza andare in filiale. Basta un telefonino collegato a internet. Oppure il computer in questo caso è sufficiente il browser senza installare applicazioni.

Come si attivano i servizi di internet banking?

Se hai aperto il conto da poco probabilmente l’internet banking è stato attivato. Ti avranno consegnato dei moduli che avrai firmato per autorizzare l’attivazione del servizio. Se hai un conto vecchio e non hai l’internet banking dovrai attivare il servizio, compilando la richiesta.

Come si accede al proprio conto corrente online.

Attivato il servizio ti basterà andare sul sito della tua banca. Per accedere al tuo conto dovrai inserire i codici di accesso che ti sono stati consegnati quando hai aperto il conto. Per autorizzare le operazioni bancarie dovrai inserire il pin.

Quali sono le banche online’

Se non hai ancora un conto online devi sapere che le principali banche online italiane sono:
Fineco.
CheBanca.
Webank.
Widiba.
Ing (non è italiana).

Poi troviamo strumenti più evuliti che consentono di fare operazioni bancarie come le straniere :

N26 o Revolut e l’italiana Hype di Banca Sella.

Ma anche le banche tradizionali, solo per citarne alcune, come:
Intesa-SanPaolo,
Unicredit,
Banco Popolare,
BPER
MPS
UBI
Banca Generali
Banca Mediolanum.

consentono ai correntisti di operare online.

Speriamo che l’emergenza non crei altra emergenza, che la riduzione id personale nelle banche, ma anche nelle azienda non crei ritardi con l’accredito dello stipendio. Per l’accredito della pensione per il mese di aprile hanno cambiatola data di pagamento. Oppure per l’accredito dei bonifici.