Attacco hacker conti correnti corsa rischiano i correntisti?

Sono tante le banche che negli ultimi tempi hanno subito attacchi hacker con furto di dati dei loro clienti.
Questo ci fa capire che le banche devono investire di più in cybersicurezza e che i nostri dati custuditi nei serve delle banche sono a rischio.

Ma cosa rischiano i correntisti in caso di un attacco hacker al conto corrente online?
E in caso di furto di denaro la banca risarcisce?
Partiamo dalla seconda domanda in caso di un attacco hacker al conto corrente con furto di denaro la banca deve risarcire il correntista.
Questo è chiaro anche se non si conoscono i tempi di rimborso.

Per quanto riguarda la prima domanda quali sono i rischi del correntista dipende quali dati sono finiti nelle mani degli hacker.
Se si tratta di un furto di dati finanziari come Iban, o dati anagrafici, numeri di telefono, o altre informazioni finanziarie che servono per il marketing e che la banca custodisce nei data base, magari con l’aiuto di qualche partner esterno. Con questi dati non si può accedere al conto corrente online .
Allora cosa ci fanno con queste informazioni?

Cosa ci fanno con dati anagrafici, Iban, altre informazioni finanziarie.

Probabilmente questi dati hanno un mercato nero, come quello dei numeri della carte di credito, e vengono rivenduti.
Il rischio è di subire un furto di identità.
Ma possono essere utilizzati anche per il phishing, truffa informatica che cerca di recuperare le credenziali di accesso al conto corrente, mediante l’invio di un messaggio di posta elettronica simile nell’apsetto a quelli inviati dagli istituti di credito.
Quindi attenzione alle e-mail che ricevete che vi chiedono dati bancari.
Oppure vi propongono un prestito con tassi vantaggiosi, anche in questo caso si tratta di un espediente per recuperare i dati di accesso del conto.
Attenzione non solo al phishing ma anche alle telefonate che vi chiedono un certo tipo di informazioni o vi propongono finanziamenti o investimenti che sembrano attraenti.
Si tratta quasi sicuramente di una truffa.

Attenzione alle credenziali di accesso.

Se invece si subisce il furto del credenziali di accesso del conto corrente il rischio è di vedere svuotato il conto.
Anche se è più difficile perchè per trasferire denaro esistono più livelli di sicurezza come le password usa e getta inviate tramite sms da inserire per un bonifico.
Oppure generate con i token.
Controllate spesso saldo e lista movimenti del conto corrente.
Cambiate spesso la password del vostro conto è utilizzate password con tante lettere e numeri.