Addebito su carta di credito come funziona

Con la carta di credito è possibile non solo pagare nei negozi o su internet.
Ma anche addebitare direttamente sulla carta il costo delle utenze domestiche come le bollette di luce, gas, telefono.
L’abbonamento della tv digitale, o satellitare, le rate per l’acquisto dello smartphone, e altro ancora.
Quando saranno addebitate le spese, quanto costa e convien?

Come funziona l’addebito sulla carta di credito?

Per quanto riguarda il pagamento delle utenze domestiche, la prima cosa che dovrai fare è autorizzare l’addebito compilando e firmando i moduli che ti metterà a disposizione chi eroga il servizio.
Dovrai inserire una serie di dati compreso il numero della carta di credito.
Autorizzato l’addebito ogni mese alla data prevista del pagamento della bolletta o della rata, ti sarà addebitata la cifra direttamente sulla carta di credito.
La spesa andrà a incidere sul plafond.
L’operazione la troverai registrata nell’estratto conto della tua carta di credito.

Leggi Anche: Quando si ripristina la disponibilità di spesa della carta di credito?

Se in futuro vuoi cambiare modalità di pagamento, si possono annullare questi addebiti?
Ti consiglio di leggere anche Come annullare prelievi automatici su carta di credito.

Per quanto riguarda il funzionamento della carta di credito per le spese ecco cosa devi sapere.
Diversamente dalla carta di debito dove quando la usi stai prelevando o spendendo il saldo disponibile del tuo conto corrente, con addebito immediato.
Con la carta di credito stai spendendo il plafond, il fido messo a disposizione da chi ti ha rilasciato la carta.
Non vedrai subito l’addebito sul conto corrente, ma sarà posticipato, in pratica spendi oggi e paghi domani in unica soluzione, o a rate,  secondo del tipo della tua carta di credito.

Leggi anche: Data di addebito carta di credito.

Quando usi la tua carta di credito non vedrai l’addebito diretto sul tuo conto corrente.
Ma dovrai rimborsare quanto speso o prelevato in unica soluzione, se si tratta di una carta di credito a saldo.
Oppure a rate se si tratta di una carta di credito revolving.