Pignoramento Postepay Evolution facciamo chiarezza

Si può pignorare lo stipendio su carta Postepay Evolution? Proviamo a dare una risposta a questo domanda, ma prima di entrare nell’argomento carte conto e pignoramenti, facciamo una doverosa premessa.

La crisi e mancanza di lavoro hanno messo in serie difficoltà molte persone e questo ha avuto delle forte ripercussioni sul pagamento dei debiti. In Italia il valore dei crediti deteriorati, così si chiamano i finanziamneti che difficilmente le banche riusciranno a recuperare perchè il debitore non è in grado di ripagare il prestito, ha superato i 200miliardi di euro.
Questa cifra comprende tutti i tipi di finanziamento mutui, finanziamenti alle imprese, presti a consumo.
Oltre a d essere diventato un dramma sociale, perchè dietro a questi freddi numeri ci sono persone, famiglie, imprenditore che non riescono ad andare avanti, sono un problema per la crescita economica.
In Italia ci vogliono in media dieci anni per recuperare un credito non pagato, nonostante su questi finanziamenti ci sono delle garanzie. E si deve passare da un tribunale.
Così il governo ha intenzione di accelerare i tempi del recupero crediti.

Finita la doverosa premessa possiamo tornare al tema principale di questo articolo il pignoramento dello stipendio, o dei soldi depositati sulla Postepay Evolution.

Se anche tu hai problemi finanziari e temi a breve un pignoramento del conto corrente, devi sapere che richiedere una carta conto, come ad esempio Postepay Evolution, per trasferire il denaro depositato sul conto corrente, o farti accreditare stipendio o pensione,oggi non ti salva dal pignoramento.
Queste prepagate che hanno il codice iban sono nominative, alla richiesta devi rilasciare documento di identità e codice fiscale.
Del pignoramento delle carte prepagate in passato ne abbiamo già parlato.

Spostare i soldi sulla carta conto non ti evita il pignoramento.

Quindi anche accreditare lo stipendio sulla Postepay Evolution per evitare il pignoramento è inutile.
Naturalmente l’argomento è molto vasto e dipende da caso a caso, e la risposta che sto per dardi è molto generica. Ma ricorda che nessuno ti può pignorare nulla solo per il ritardo del pagamento delle rate di un finanziamento.
Non bastano poche rate non pagate per subire il pignoramento dello stipendio.
Sarai contattato continuamente dal recupero crediti per sollecitare il pagamento delle le rate il prima possibile, ma oggi non possono farti nulla.

Per ritornare al tema principale del discorso se è possibile pignorare lo stipendio sulla Postepay Evolution, la risposta è si.
Poi è tutto da vedere se il creditore ha voglia e tempo di mettersi alla ricerca di una carta conto.
Ma oggi con l’anagrafe tributaria basta poco per conoscere quanti conti correnti, o carte prepagate sono intestate al debitore.
Inoltre ricorda che lo stipendio può essere pignorato sul conto corrente, carta conto, o direttamente dal datore di lavoro. Ma non può superare un quinto dello stipendio.
Altra cosa importante il conto corrente in rosso non può essere pignorato.

Esiste una carta prepagata non pignorabile?

Le uniche carte prepagate veramente anonime che venivano emesse in Italia erano le carte prepagate usa e getta, quasi diventate introvabili.
Vendute in piccoli tagli era possibile acquistarle presso le ricevitorie Sisal. Ma anche le Poste rilasciavano una versione della Postepay usa e getta.

ricorda che tutte le carte prepagate nominative sono pignorabili.

Tutte le carte prepagate nominative sono pignorabili e anche la Postepay nelle versioni Standard, Evolution, Junior può essere pignorata dal fisco o da altri .
Anche se non c’è il nome stampato sulla Postepay non significa che sia anonima, è nominativa. Il titolare, cioè colui che sarà intestata la Postepay, alla richiesta deve presentare, oltre a un documento di identità valido, il codice fiscale.
Quindi in caso di pignoramento anche la Postepay subirà la stessa sorte del conto corrente, se il creditore sarà in grado di trovarla.
Chiaramente il fisco che oggi è in grado di avere un controllo sui nostri movimenti bancari e postali è in grado di risalire anche alla Postepay.