Cosa si può e cosa non si può fare con la Postepay

Postepay si può usare per fare acquisiti su internet nei negozi convenzionati in Italia e all’estero con il circuito Visa Electron. Ricaricare il cellulare, pagare i bollettini. Prelevare denaro in Italia presso ATM Postamat, ATM bancari, ricevitorie Sisal, punti vendita collegati a Banca ITB e in tutto il mondo da ATM Visa e Visa Electron. Trasferire denaro in tempo reale in tutto il mondo da una Postepay ad un’altra.
Associare una Postepay ad una sim Postemobile operatore telefonico delle Poste, per avere accesso ai Servizi Semplifica. E’ possibile consultare il saldo e movimenti della Potepay registrandosi al sito internet delle Poste.
Alla scadenza della carta si può rinnovare chiamando il numero verde e ricevere la nuova Postepay a casa.

Cosa non si può fare con la Postepay:

Con la Postepay non si può pagare il pedaggio autostradale su tutta la rete autostradale italiana.Ma da qualche tempo è possibile utilizzarla per il pagamento nelle tratte abilitate. E sono :

AUTOSTRADE PER L’ITALIA S.p.A.
A1 Milano-Napoli
A4 Milano-Brescia
A7 Serravalle-Genova
A8 Milano-Varese Km
A8 Diramazione A8/A26 Gallarate-Gattico
A9 Lainate-Chiasso
A10 Genova-Savona
A11 Firenze-Pisa Nord
A12 Roma Civitavecchia
A12 Genova Sestri Levante
A13 Bologna-Padova
A14 Bologna-Taranto (compresa diramazione per Ravenna)
A16 Napoli-Canosa
A23 Udine-Tarviso
A26 Genova Voltri-Gravellona Toce
A27 Venezia Mestre-Belluno -Belluno
A30 Caserta-Salerno
BS-VR-VI-PD A4 Brescia – Padova e A31 da A4 a Piovene Rocchette
S.D.P. A24 Roma – Teramo – A25 Torano – Pescara
AUTOVIE VENETE Venezia/Trieste/Udine
S.A.M. Napoli/Salerno
TANGENZIALE NAPOLI Tangenziale Napoli
TORINO SAVONA Torino/Savona
SAT Livorno/Rosignano Marittimo
R.A.V. Raccordo Autostradale Valle d’Aosta – solo per la stazione Aosta Ovest
CAV Passante di Mestre e Venezia – Padova
L’elenco completo è aggiornato si trova sul sito internet della Postepay a questo indirizzo.

Altre cose chenon si possono fare con la Postepay sono acquisti a mezzo posta o telefono e tutte le transazioni che non sono autorizzate online, ossia contestualmente al pagamento, in Italia e all’estero.
La Postepay non ha l’IBAN, non è possibile ricaricarla tramite bonifico inviato da conto corrente bancario, ma solo da conto corrente postale. Non si può ricaricare la carta per più di €3000, non si può prelevare più di €250 al giorno da ATM Postamat e ATM bancario.