Come si usa la carta prepagata

Cos’è la carta prepagata? Le carte prepagate sono uno strumento di pagamento simile alle carte di credito per l’aspetto ma non per il funzionamento.
Perché diversamente dalla carta di credito dove ogni volta che si utilizza per pagare gli acquisti o prelevare denaro, l’addebito avviene entro il mese successivo sul conto corrente.

Con la carta prepagata è possibile spendere o prelevare solo il denaro caricato in precedenza sulla carta. Quindi per poter essere utilizzata la carta prepagata deve essere prima caricata. Il meccanismo funziona come la ricarica del cellulare, una volta esaurito il credito per poter utilizzare il telefonino per chiamare si deve ricaricare.
Quando si utilizza la carta prepagata l’addebito dell’acquisto o del prelievo avviene immediatamente e viene scalato dal saldo presente sulla carta prepagata. Pertanto per richiedere una carta prepagata non serve il conto corrente.

Se la carta prepagata è ricaricabile ogni volta che si esaurisce il credito può essere ricarica. Se la carta prepagata è usa e getta una volta esaurito il credito  non può più essere utilizzata.

Come si ricarica la carta prepagata.

La ricarica della carta si effettua in contanti allo sportello della banca che ha emesso la carta, mentre se la carta è stata emessa dalla Posta la ricarica si effettua allo sportello postale.
Ma la carta prepagata si può ricaricare in diversi modi, come da ATM se abilitati del circuito della banca che ha emesso la carta, con altra carta prepagata, alcune consentono di essere ricaricate tramite bonifico bancario, altre ancora possono essere ricaricate presso ricevitorie Sisal.

Quanto posso caricare sulla carta prepagata.

La carta prepagata ha un plafond oltre non si può ricaricare. .

Come prelevare denaro con la carta prepagata.

Ma perchè con la carta prepagata si può prelevare?
Certo, il denaro caricato sulla carta può essere prelevato in qualsiasi momento. Se la carta è state emessa da una banca il prelievo può essere effettuato allo sportello con impiegato, oppure da qualsiasi ATM bancario, non oslo presso quelli della banca che ha emesso la carta. Se la carta è stata emessa dalle Poste il prelievo può essere richiesto presso qualsiasi ufficio postale, ma anche da Psotamat e da sportelli bancari automatici, gli ATM.
Il preleivo può essere fatto anche all’estero se la carta prepagata è associata a un circuito internazionale. Perchè la carta prepagata si può usare anche all’estero.

Dove si può usare la carta prepagata per gli acquisti.

La carta prepagata può essere utilizzata nei negozi convenzionati con il circuito della carta. La carta prepagata può essere utilizzata anche su internet, alcune carte consentono anche di pagare il pedaggio autostradale, o di pagare le bollette.
Altre ancora grazie al codice IBAN(carte conto) associato alla carta consento di ricevere bonifici.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento della carta prepagata.

In caso di furto o smarrimento della carta si deve chiedere immediatamente il blocco della stessa presso la banca che ha emesso la carta. Si deve andare presso la filiale che ha emesso la carta prepagata o telefonare ad un numero verde per richiedere il blocco, inoltre si deve fare la denuncia. In caso di furto o smarrimento si perde solo la somma caricata sulla carta prima del blocco della stessa. A meno che la carta prepagata non sia coperta da assicurazione.

Le carte prepagate sono coperte dal fondo interbancario?

Il fondo interbancario di tutela dei depositi ai sensi dell’art. 96bis del testo unico bancario, rimborsa unicamente i crediti relativi ai fondi acquisiti dalle banche con obbligo di restituzione, sotto forma di depositi o sotto altra forma, nonché agli assegni circolari e agli altri titoli di credito ad essi assimilabili.
Quindi dal fondo interbancario sono escluse le carte prepagate, anche quelle con codice IBAN.
L’IBAN associato alle carte prepagate serve solamente per fare o ricevere pagamenti.