Come si ricarica una carta prepagata?

La carta prepagata non è altro che uno strumento prepagato dove il titolare della carta ha anticipato le somme che in futuro spenderà.
Quindi per essere utilizzata per pagare, o prelevare la carta prepagata deve essere ricaricata con il denaro necessario per effettuare l’operazione.
Ma come si ricarica ala carta prepagata?

La ricarica può essere fatta allo sportello della società che ha emesso la carta in contanti. Di solito la ricarica in contanti è quella che ha un costo maggiore.
Se invece si tratta di una carta Paypal come si può ricaricare? Presso le ricevitorie Lis Card, se invece è una carta prepagata postale all’ufficio postale.

Ricaricare con altra carta o con addebito sul conto corrente.

Alcune banche consentono di ricaricare la carta prepagata, sempre allo sportello, con altre carte prepagate emesse dalla banca,oppure carta di debito, o carta di credito.
Ma anche con addebito sul conto corrente della stessa banca.

Ricaricare la carta prepagata allo sportello Bancomat.

E’ possibile ricaricare la carta anche presso il Bancomat con altra carta prepagata, carta di debito o carta di credito. Anche la carta Paypal si può ricaricare da Atm del circuito Quimultibanca, ma pare che non sempre sia possibile fare questa operazione.

Ricaricare la carta prepagata con bonifico.

Ed è possibile ricaricarla anche con bonifico se alla carta prepagata è associato l’Iban.
Attenzione che con questo metodo si paga il costo del bonifico.
A meno che non siate titolari di uno di quei conti correnti che non applicano costi per i bonifici in uscita.
La Postepay si può ricaricare con bonifico solo la versione Evolution, dotata di codice Iban.

Quanto costa ricaricare la carta prepagata?

Ogni volta che si ricarica la banca, o poste, applicano una commissione per questa operazione.
Il costo di ricarica varia in base al metodo scelto per ricaricarla.
Per conoscere i costi consulta il prospetto informativo, oppure guada online tra le condizioni della carta prepagata.


;