10 cose che devi sapere sulle carte prepagate

1: Per richiedere la carta prepagata non serve il conto corrente. I documenti per la richiesta sono tessera sanitaria, che da qualche tempo ha sostituito il codice fiscale e documento di identità.

2: Per la richiesta della carta prepagata non serve la busta paga, non viene fatta una verifica come con la carta di credito. Se la banca si rifiuta di rilasciarvi questo tipo di carta di pagamento, e può succedere in alcuni casi, cambiate banca. Si possono richiedere non solo in banca ma anche in Posta e nelle ricevitorie Lottomatica,

3: Con la carta prepagata non si può andare in rosso, si può spendere solo quanto caricato sulla prepagata, non un centesimo di più. Quindi quando acquisti qualcosa controlla se il saldo disponibile basta per concludere la transazione.

4:I soldi caricati sulla carta prepagata si possono prelevare da qualsiasi ATM, sportello automatico,delle banche in Italia o all’estero associato al circuito della  carta prepagata. Il prelievo può essere fatto si in Italia che all’estero.

5:Le carte prepagate sono sicure ma fino a un certo punto, cioè, le prepagate sono sicure quanto le carte di credito e le carte bancomat. Solo che il messaggio che si vuole lanciare è che sono più sicure delle precedenti tipologie di carte di pagamento elencate, perchè in caso di furto o clonazione si perde solo quanto caricato sulla carta. In caso di clonazione della prepagata è vero che si perde solo quanto caricato perchè non è agganciata al conto corrente, come le altre carte di pagamento, ma difficilmente l’emittente della prepagata risarcirà il titolare della carta. Quindi è meglio caricarla solo con quello che serve per le spese o prelievi.

6: Sfatiamo un altro mito, si dice che le carte prepagate sono economiche,in un certo senso lo sono. Ma la realtà è diversa. Se confrontiamo i costi sono più care delle carte bancomat e delle carte di credito a saldo. Confrontate i costi e vedrete. Questo non significa che non vanno usate, ma è bene sapere che i costi di gestione di queste carte in Italia sono tra i più alti d’Europa.

7:All’estero vengono usate principalmente per pagare gli autobus, i parcheggi delle auto,mentre in Italia sono utilizzate per più scopi. Negli ultimi anni la loro diffusione è aumentata anche perchè a causa della crisi in molti hanno abbandonato la carta di credito, per passare alla prepagata dove è più facile tenere le spese sotto controllo visto che si può spendere solo quanto caricato.

8: La carta prepagata si può gestire tranquillamente da internet, tramite l’internet banking della carta è possibile conoscere il saldo e consultare la lista movimenti.

9:Esistono delle carte prepagate con associato l’Iban dove è possibile ricevere bonifici, farsi accreditare lo stipendio o la pensione.

10:Le carte prepagate non vanno bene per tutti i tipi di pagamento, come ad esempio il noleggio auto, o dove si devono lasciare delle garanzie, dove vengono accettate solo le carte di credito.


;